lunedì 17 marzo 2008

Lonely Planet sulle capitali a metà prezzo!

Da domani 18 marzo il quotidiano "La Repubblica" e il mensile "L'Espresso" abbineranno in vendita, facoltativa, al loro giornale una guida della Collana Lonely Planet.
La prima uscita è dedicata a Londra. I martedi successivi usciranno le guide di altre capitali a partire da Parigi per poi proseguire con New York, Madrid, Amsterdam, Barcellona, Berlino, Praga, Vienna e infine Dublino.

Oltre al prezzo del giornale ci sarà da pagare 9,90 € per ogni guida, per cui un risparmio di circa il 50% sul prezzo che mediamente si paga acquistandole in libreeria.

Per molti viaggiatori zaino in spalla (in inglese li chiamano backpackers) le Lonely Planet sono diventate uno strumento irrinunciabile. In effetti per quello che è il mio modesto utilizzo queste guide sono assolutamente le migliori per i viaggi fai da te. Se cercate un album fotografico sul posto che intendete visitare o descrizioni di luoghi e costruzioni corredate da immagini allora è meglio dirigersi altrove... ma se invece cercate un alloggio a buon prezzo, un posticino caratteristico dove mangiare (magari non troppo turistico) o semplicemente sapere quali sono i punti di maggior interesse, allora avete trovato quello che fa per voi!
Ogni guida della Lonely Planet è suddivisa in una prima parte dove vengono riportate le informazioni utili generali (notizie relative alla Storia, Geografia, Moneta, Usi e Costumi, Clima, Trasporti, Cibo, Festività e molto molto altro) con paragrafi interessanti dedicati alla sicurezza (Pericoli e Contrattempi) e ai consigli utili per donne che viaggiano da sole...
Poi ci sono alcuni itinerari proposti in base al tempo che uno ha a disposizione (qualche giorno, una settimana, quindici giorni, un mese...beato chi può!) o ai gusti personali (itinerario culturale, classico, marittimo, ecc...).
Poi si prendono in esame le singole regioni una per una (per le città, ed è il caso delle guide in edicola in allegato nei prossimi giorni, la suddivisione è fatta per quartieri) menzionando quali sono i luoghi e le cose da non perdere: una passeggiata su un lungo mare piuttosto che una deliziosa cenetta, una luogo panoramico o un'escursione da effettuare a tutti i costi (è un modo di dire)
Di ogni città o zona si elencano una per una le bellezze architettoniche, i musei, i parchi, con relativi orari di ingresso e costi (riduzioni eventuali comprese).
Di notevole importanza sono poi le due sezioni che si differenziano da molte altre Collane: dove dormire e dove mangiare. In entrambe la distinzione principale viene effettuata in base al costo, per cui per gli alloggi si parte dai campeggi (ove ce ne sono) per poi proseguire con alberghi a 1,2,3,4 stelle e oltre, residence o B&B a seconda del Paese dove uno si trova.
Quello che piace a molti è il giudizio che si da di ogni singola sistemazione: non ci si limita a indicare la presenza di "tal albergo" in "tale via" ma si esprimono le opinioni di coloro che hanno contribuito alla Guida in esame. Per cui ad esempio ci sarà scritto se il rapporto qualitù/prezzo è ottimale o mediocre, l'ubicazione e la vicinanza ai mezzi pubblici, la cortesia del proprietario e spesso si troveranno commenti particolari... "suonare al campanello dell'appartamento che trovate sulla seconda rampa di scale e vi aprirà una signora anziana molto gentile" oppure "la padrona di casa vi accoglierà con un tè se arriverete prima delle 18"...
Analogo discorso per il cibo. Non una lista stile elenco telefonico ma piatti con relativi prezzi e frequentazione del locale.

Per quello che è un pensiero comune di molti fruitori di queste guide, le migliori (e più dettagliate) sono quelle extra-europee... però c'è anche una spiegazione: probabilmente non c'è bisogno di nessun consiglio per la sopravvivenza se uno si reca in visita di Londra o New York...o no?...
Posta un commento