lunedì 23 marzo 2009

Pantalica, la più grande necropoli rupestre d'Europa

Pantalica
Pantalica si trova a 50 km dalla bellissima città di Siracusa ed ha una particolarità: è la più grande necropoli rupestre d'Europa! Ancora poco conosciuta al di fuori dell'isola, questo sito archeologico ospita 5000 tombe contenute in piccole grotte (il nome "Pantalica" deriva dall'arabo buntarigah che significa appunto "grotta") che sono state scavate nelle pareti di roccia calcarea. Ancora ci sono dei misteri che avvolgono il sito, di certo si sa che faceva parte del regno di Hybla.

Dichiarato Patrimonio dell'Umanità da parte dell'Unesco nel 2005 insieme al centro di Siracusa, il sito si trova su un altopiano, circondato da canyon formati nel corso dei millenni da due fiumi, l'Anapo e il Calcinara che hanno determinato l'orografia a canyon caratteristica della zona; in tutto 80 ettari di boschi e rocce calcaree.

Pantalica

L'altopiano così come la sottostante Valle dell'Anapo è un'importantissima zona naturalistica e fa parte della Riserva Naturale Orientata di Pantalica, accessibile da due varchi collegati tra di loro da un sentiero che corre per più di 10 Km sul tracciato dell'ex linea ferroviaria Siracusa-Vizzini: Sortino e Ferla.

La visita all'altipiano può invece partire dalla cosiddetta Sella di Filiporto (raggiungibile dal paese di Ferla) o dall'altro lato, sul versante di Sortino, passando sopra la cosiddetta "Grotta dei pipistrelli".

(Le foto sono state tratte dall'album di pico2009 su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!

Posta un commento