martedì 21 aprile 2009

Tra i 50 migliori ristoranti del mondo il primo italiano è solo 13°...


Solita premesssa: le classifiche sono tante e la maggioranza (si spera) serie, ma tutte diverse in quanto a parametri di giudizio. Quindi, personalmente le leggo solo a titolo di curiosità o poco più...
E' uscita ieri la classifica del San Pellegrino world's 50 best restaurants redatta da una giuria di 700 "esperti del settore" (chef e giornalisti provenienti dei 5 continenti).
Si conferma primo senza concorrenti El Bulli, il ristorante di Roses in Costa Brava.
Sul podio The Fat Duck a Berkshire vicino a Londra e il Noma di Copenaghen.

La Spagna la fa da padrona con 4 ristoranti nei primi 10 mentre Francia e USA, con 8 a testa nei primi 50, sono i più rappresentati.
E l'Italia? In tutto sono 6, il primo è al 13° posto, l'Osteria Francescana a Modena, poi al 22° c'è il milanese Cracco, 28° l'immancabile in ogni classifica Gambero Rosso a San Vincenzo di Livorno, 42° il Combal Zero a Rivoli (Torino), al 48° Dal Pescatore di Canneto sull'Oglio (Mantova) e al 49° Le Calandre a Rubano (Padova).

Dicono che in questi ristoranti si mangi molto bene. Sull'abbinamento qualità-prezzo però molto probabilmente nessuno svetterebbe in un'ideale classifica in quanto, come ammette lo stesso cuoco dell'Osteria Francescana, Massimo Bottura, in un'intervista al Corriere della Sera: "Quando si punta alla qualità estrema i prezzi sono necessariamente impegnativi: al ristorante Osteria Francescana ci sono solo 30 coperti e 18 stipendi alla fine del mese da onorare..."

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook o via Feed!

Posta un commento