mercoledì 27 maggio 2009

Andate in Corsica? Occhio alle meduse....

Sono stato in Corsica nell'agosto di 3 anni fa e ho trovato dei posti meravigliosi, montagne stupende e mare cristallino. In dei tratti di costa meridionale però in alcuni giorni c'erano degli assembramenti di meduse che rendevano il bagno impossibile... in particolare sull'isola di Lavezzi, di fronte all'arcipelago della Maddalena, in alcune piccole baie la concentrazione di piccole meduse era impressionante. Persone che frequentano abitualmente quei litorali mi dicevano che dipendeva dai periodi e ovviamente dalle correnti ma negli ultimi anni c'era stato un aumento.

E' notizia di pochi giorni fa che un gigantesco banco di questi animaletti della specie “velella velella” (comunemente dette anche “barchette di San Pietro”, dalle piccole dimensioni: diametro tra i 2 e i 7 centimetri), lungo almeno una decina di chilometri e largo dai dieci ai cento metri sia stato localizzato tra 2 e 3,5 chilometri al largo delle coste del nord della Corsica anche se per il momento non sembra ci siano rischi che le meduse si avvicinino a riva. Generalmente gli esperti dicono che la loro apparizione sotto costa è frequente dopo le mareggiate primaverili in assembramenti così densi da formare immense distese simili a macchie oleose rilevabili anche da lontano (un fenomeno che si riscontra anche in Liguria in particolare nel savonese).
Però la loro apparizione sta diventando più frequente anche durante il periodo estivo, per cui - senza farne un eccessivo allarmismo - occhio a dove fate un tuffo...

Leggi anche:
Posta un commento