lunedì 11 maggio 2009

Nella Valtiberina nasce il primo Festival del racconto di viaggio

Viaggiare è un bisogno dell'uomo, raccontare i propri viaggi un arricchimento per sè e per gli altri.
Da questo assunto nasce il primo "Festival del racconto di viaggio" che si svolgerà in Valtiberina dal 15 al 17 maggio con tre diverse sedi: Anghiari, Pieve Santo Stefano e Sansepolcro.
A promuovere la nuiva manifestazione sono i protagonisti della Torino-Pechino, l'avventura che ha portato tre giovani valtiberini dall'Italia a Pechino per le Olimpiadi, lo scorso anno, a bordo di una Fiat Tempra del 1999 a gpl: dopo aver raggiunto quel traguardo i tre (Guido Guerrini, Andrea Gnoldi Coleschi e Nicola Dini) si sono dati un altro obiettivo, quello di far giungere nella loro terra d'origine, la Valtiberina appunto, personaggi che vivono il viaggio ogni giorno della loro vita.

Il festival è quindi l'occasione per ascoltare chi insegue i propri sogni con la consapevolezza che esplorare ciò che ci circonda è un'esigenza dell'essere uomini.
E le curiosità si sprecano, perchè i viaggi che verranno narrati dai vari ospiti sono diversissimi tra loro: se infatti Oliviero Beha porterà i suoi ricordi di un'esperienza in Camerun di 25 anni fa, il professor Puddu, famoso ortopedico, racconterà del suo viaggio in auto d'epoca nel Sud-Est asiatico.
Ma al Festival parteciperà anche il giornalista e scrittore Claudio Sabelli Fioretti, protagonista di viaggi a piedi di moltissimi chilometri, assieme al filosofo Zilioli che è andato fino in Tibet in bicicletta.
Altri porteranno la testimonianza di un viaggio di 100.000 chilometri in camper o di una traversata a remi del Pacifico.
Insomma, il viaggio come avventura e strumento di conoscenza in un'iniziativa originale.

Programma:
15 maggio
16 maggio
17 maggio

Per altre info www.ormediviaggio.it


Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!



(Fonte La Nazione)
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook o via Feed!

Posta un commento