lunedì 29 giugno 2009

Trattato di Schengen sospeso per 2 settimane: code alle frontiere

L'imminente G8, spostato opportunamente (od opportunisticamente?) da La Maddalena all'Aquila mette come sempre in allerta gli organizzatori del Forum (costituito dai 7 Paesi più industrializzati del mondo più la Russia) che temono le proeste degli irriducibili No Global. Come misura per frenare il più possibile l'arrivo dei contestatori sono state prese delle decisioni (definite dagli stessi sindacati di polizia "un capolavoro di improvvisazione") tra le quali la sospensione temporanea, fino alla mezzanotte del 15 luglio, del Trattato di Schengen.
L'accordo stipulato nel 1985 nella cittadina del Lussemburgo dalla quale prende il nome il trattato, sancisce tra le altre cose l'abolizione dei controlli sistematici delle persone alle frontiere interne dello spazio Schengen tra i 28 stati europei aderenti.

Fino al 15 luglio quindi i controlli dei documenti di riconoscimento presso frontiere terrestri, aeroporti e porti riprenderanno e tutti i viaggiatori provenienti da paesi comunitari saranno sottoposti a controlli come avviene solitamente per i voli extra UE.
E' quindi consigliabile presentarsi all'aeroporto prima delle solite 2 ore indicate e preventivare del tempo supplementare per chi proviene da voli internazionali da aree extra-Schengen.

Ieri è stato il primo giorno della temporanea sospensione per ragioni di sicurezza e ad esempio i vecchi sbarramenti del Friuli sul confine italo-sloveno, abbattuti qualche anno fa, sono stati sostituiti con torrette e camper della polizia. Ci sono stati incolonnamenti anche di qualche km sulla frontiera anche in direzione Slovenia (...???) ma l'arrivo dei turisti tedeschi previsto per i prossimi giorni e il passaggio di mezzi pesanti fa temere degli ingorghi più grandi sull'Autobrennero già da oggi.
Non tutti i voli e le frontiere però saranno presidiate a causa della carenza di agenti a supporto per cui in alcuni casi ci sarà una vigilanza dinamica solo nelle ore di maggior traffico (ma non è un controsenso?...)
Posta un commento