giovedì 2 luglio 2009

Il prezzo di telefonate, sms ed internet dal cellulare dall'estero dal 1 luglio è più basso

Da ieri le telefonate, gli sms e i collegamenti internet effettuati dall'estero costano di meno. Chi viaggia nei 27 Paesi dell'UE può usare il telefono cellulare pagando fino a meno della metà le chiamate, i colegamenti su internet e i messaggini sms. E' quanto stabilito dalla nuova normativa europea che dal 1° luglio 2009 è in vigore e limita i prezzi del Roaming.
Entrando un pò più nel dettaglio:
  • una chiamata in uscita tra due Paesi membri dell'Unione Europea non può superare gli 0,43 € al minuto (più iva)
  • una chiamata ricevuta al massimo potrà costare 0,19 €/min (più iva)
  • il limite masimo per gli sms è fissato a 0,11 € (più iva)
  • chi naviga in internet e scarica dati con un cellulare pagherà 1 € per Megabyte (più iva)
Il prezzo è applicato al secondo dopo i primi 30 secondi iniziali.
Secondo l'UE nel 2005 un britannico che telefonava dall'Italia pagava 1,47 €/minuto. Un italiano che chiamava da uno dei Paesi dell'Est menbri dell'Unione Europea poteva pagare anche 2 €/minuto.
Poi per le chiamate e dal 1° luglio 2010 il costo scenderà ulteriormente a 0,39 € a 0,15 € (iva sclusa)dal 1° luglio 2011 a 0,35 € e 0,11 € sempre per le chiamate effettuate/ricevute.
Per chi utilizza il cellulare per navigare o scaricare dati invece il costo si abbasserà prima a 0,80 €/Mb nel 2010 e successivamente a 0,50 €/Mb nel 2011.
Posta un commento