sabato 11 luglio 2009

La Volterra di New Moon sulle tracce dei vampiri

Volterra, città etrusca, città dei paesaggi mozzafiato, città della cultura, ma anche città dei vampiri... Sono decine i percorsi da seguire alla scoperta dell'arte e della gastronomia nell'Alta Val di Cecina, ma l'ultima novità, quella più alla moda è senza dubbio il legame con la saga letteraria della scrittrice americana Stephanie Meyer.
Il cammino iniziato con Twilight, primo libro della saga, è proseguito con New Moon (poi con altri due capitoli, Eclipse e Breaking Down): milioni di copie vendute, diventate anche film di successo.

A Volterra, nonostante la produzione del secondo film abbia scelto Montepulciano come set per girare proprio pochi giorni fa le scene di ambientazione italiana di New Moon, hanno scelto di gettarsi a capofitto nella ritrovata notorietà internazionale. Sulle strade etrusche è ora possibile seguire diversi itinerari che ripercorrono i passi dei protagonisti del romanzo, Edward e Bella, il vampiro bellissimo e innamorato e la studentessa che vive con lui un amore molto complicato.

Due le scelte che si possono compiere:
  1. FAI DA TE, con libro alla mano
  2. PASSEGGIATA ORGANIZZATA dal Consorzio Turistico di Volterra, 2 volte alla settimana (venerdi alle 21 e domenica alle 12 con punto di ritrovo in piazza dei Priori) sulle tracce di Edward e Bella e finale a sorpesa...
E la sera c'è "Il banchetto dei Volturi", una cena nei sotterranei, cioè le cantine del palazzo, dei Terribili Volturi (la stirpe dei vampiri notturni) , un ristorante in via dei Santi...
Per chi non si accontenta di una giornata sola, ci sono anche pacchetti di 3 giorni/2 notti proposti dal Tour Operator del Consorzio Turistico www.volterratour.it.

Per chi non sapesse nemmeno cosa sia Twilight segnalo la mostra diel pittore belga Pietro Candido (Pieter de Witte) sulla storia del Municipio "Un pittore del '500 tra Volterra e Monaco di Baviera").

Leggi anche: a Volterra il 1° raduno dei fan di Twilight

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!

Posta un commento