venerdì 9 ottobre 2009

Per rilanciare l'economia nasce il Brixton Pound

Se vi trovate in vacanza in un quartiere periferico nei pressi di Londra e trovate che le monete in circolazione siano diverse dalle sterline, non preoccupatevi... siete capitati a Brixton!
L'idea non è originale perchè ci avevano pensato qualche anno fa anche in Irlanda, nel Kinsale, contea di Cork, ma mai era stata applicata ad una città. Brixton, 70.000 abitanti è una cittadina quasi inglobata nella metropoli di Londra e come il resto del Regno Unito (ma potremo dire del mondo...) sta risentendo della crisi mondiale; l'associazione ecologista Transition Town Brixton ha così pensato,per aiutare l'economia locale, di inventarsi la sterlina di Briston. Il Brixton Pound accettato in 85 esercizi commerciali e circola già da qualche tempo in 4 diversi tagli, scambiato alla pari con il pound ufficiale.
L'obiettivo è duplice: oltre a favorire l'acquisto di prodotti locali, se viene fatta la spesa in zona si riducono gli spostamenti e l'emissione di CO2....
Per adesso l'esperimento andrà avanti per un altro paio di anni.
Posta un commento