mercoledì 25 novembre 2009

Le Luci d'artista illuminano i luoghi più belli di Torino

Tornano anche nel 2010 le LUCI D'ARTISTA ad illuminare Torino dal 3 novembre al 16 gennaio 2011 (leggi il post)
Dallo scorso 3 novembre (fino al 10 gennaio 2010) alcune delle più belle vie e piazze di Torino sono illuminate da variopinte composizioni di luci, che non hannno niente a che vedere col Natale... si tratta delle opere (in tutto sono 15) realizzate per la XII edizione di LUCI D'ARTISTA, una sorta di mostra d'arte contemporanea Open Space in cui lo spettatore entra in contatto diretto con le creazioni dei giovani artisti semplicemente passeggiando per la città.
L'effetto ottenuto è molto scenografico, basta guardare qualche foto... Non solo strade e piazze ma anche chiese, palazzi e fontane sono diventate sede delle istallazioni che vengono accese ogni giorno dal tramonto all'una di notte.

Una delle novità di quest'anno la si trova sul soffitto della Galleria del cinema romano, la Galleria Subalpina, dove luci blu, bianche e rosse alloggiano su 33 telai di 3 metri x 3 metri disposti su tre file a formare un cielo di grande impatto visivo, "L'energia che unisce si espande nel blu" del torinese Mario Gastini.
L'altra new-entry è il "Mosaico" (foto a lato), un'opera di Enrica Borghi prestata dalla città di Salerno, che si può ammirare in via Lagrange.
Le altre opere luminose sono dei graditissimi ritorni, a cominciare dai "Piccoli spiriti blu" di Rebecca Horn (immagine in alto) che sul Monte dei Cappuccini, proprio sopra la città, dipingono di blu l'abbazia rendendola simile a un'astronave... (per questo motivo era stata oggetto di discussioni e non era stata ripresentata nel 2004) e dal "Doppio passaggio" di Joseph Kosuth ai Murazzi del Po.
Le altre installazioni sono:
- sulla Mole Antonelliana, "Il volo dei numeri" di Mario Merz;
- in piazza Palazzo di Città, "Tappeto volante" di Daniel Buren (foto a lato);
- a Porta Palazzo, nel vecchio mercato coperto, "Amare le differenze" di Michelangelo Pistoletto;
- in piazza Carignano, "Cosmometrie" di Mario Airò;
- in piazza San Carlo, "Il Regno dei Fiori: nido cosmico di tutte le anime" di Nicola De Maria;
- in via Roma, "Volo su..." di Francesco Casorati;
- alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, "Neongraphy" di Qingyun Ma;
- in corso De Gasperi, "L'amore non fa rumore" di Domenico Luca Pannoli;
- in via Po, "Palomar" di Giulio Paolini;
- in via Garibaldi, "Noi" di Luigi Stoisa;
- al Laghetto di Italia '61, "Luce Fontana Ruota" di Gilberto Zorio.

alcune foto potete trovarle sul sito del comune di Torino www.comune.torino.it e sul blog
torinodailyphoto.blogspot.com a cui vi rimando con i link alle opere.

(Foto by Flickr: il "Tappeto volante" di Cristina 63, Mosaico di Tumitu Design)

Leggi anche:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento