venerdì 4 dicembre 2009

Accordo Ryanair-Mastercard: da febbraio con la Postepay si pagheranno le spese amministrative

Personalmente questa che ho appreso non è una buona notizia e penso che lo stesso sarà per molti clienti della Ryanair: dal 1° febbraio 2010 si pagheranno le spese amministrative anche con il pagamento effettuato tramite la carta prepagata Postepay.
Finora i costi dovuti al pagamento on-line tramite carta di credito erano pari a ZERO euro se si utilizzava la carta prepagata delle Poste Italiane; un metodo oltretutto comodo perchè si può ricaricare la Postepay on-line o allo sportello degli uffici postali con 1 euro, magari proprio quando si pensa di procedere ad un acquisto su internet.

Le zero commissioni erano dovute ad un accordo tra la Visa Electron (quella del circuito Postepay) e la Ryanair.
Il 30 novembre le cose sono cambiate: la compagnia irlandese (nella foto in alto l'amministratore delegato Michael O'Leary) ha stipulato una nuova intesa con Mastercard. Da qualche giorno quindi chi acquista sul sito della Ryanair con quella carta di credito (e le sue prepagate tra cui figurano la Lottomatica, Unicredit e Paypal, quest'ultima stra-pubblicizzata dal colosso Ebay) non pagherà niente. Per i clienti della Postepay restano gli ultimi 2 mesi scarsi. (da qualche parte ho letto che il nuovo corso inizierà col 1° gennaio 2010 ma sul sito della Ryan le date sono quelle che vi hi scritto)... poi si pagheranno 5 € per ogni volo per persona (quindi per un volo di andata e ritorno per una persona si pagheranno 10 € e per 2 persone , 2 voli di A/R si pagheranno 20 €... in passato a volte ho speso di meno solo di biglietti aerei!) e l'unica forma di pagamento gratuita accettata dal sistema di prenotazione su www.ryanair.com sarà la MASTERCARD.
Posta un commento