venerdì 18 dicembre 2009

Le tante corse di Babbo Natale in Italia... da Verona e Brescia a Varese, Riccione e la Valsugana

Quest'anno la famosa Corsa di Babbo Natale di Milano (qui il post dello scorso anno) non sarà disputata... lo si apprende dal sito ufficiale dove si rimanda l'appuntamento al prossimo anno.
E' forse una delle più famose qui in Italia e dato lo scopo benefico (come tutte le altre del resto) è un vero peccato che non si svolga. In compenso ce ne sono molte altre che vedranno centinaia (in alcuni casi migliaia) di persone vestite di rosso correre per le strade barba al vento...

All'estero la SANTA RUN è diventata un appuntamento fisso di molte città. Capostipiti sono stati gli USA ed i Paesi del Nord Europa che hanno trovato questo modo divertente ed originale di pubblicizzare raccolte di fondi per iniziative lodevoli; solo per citare alcuni eventi, il 5 dicembre scorso a Las Vegas scorso si è tenuta la 5^ Great Santa Run, il 12 dicembre analoga manifestazione ad Atlantic City ed il prossimo 19 dicembre 5000 Santa Claus si sono dati appuntamento a Philadelphia.
In Gran Bretagna si organizzano ogni anno due grandi eventi:
  • la London Santa Run, di 6 km (nel 2009 si è svolta il 6 dicembre) che si svolge in una delle più grandi aree verdi di Londra, il Greenwich Park, e raccoglie fondi per i disabili che praticano sport sulla neve;
  • la Great Scottish Santa Run, che si è tenuta ad Edimburgo domenica 13 dicembre in favore dei bambini malati.
In Italia la moda sta piano piano diffondendosi e nelle prossime domeniche sono previste varie iniziative. Domenica scorsa (13 dicembre) è stata Città di Castello a ospitare La Corsa di Babbo Natale, mentre in quelle successive sarà la volta di:
  • Varese (sabato 19 dicembre): alla 3^ edizione con partenza alle 12 da Piazza Giovine Italia e ritrovo (ed iscrizione con il costume di Babbo Natale in omaggio) dei partecipanti alle 9:30, raccoglie fondi per il Reparto pediatrico dell’Ospedale Filippo del Ponte di Varese con l’obiettivo dell’acquisto di un nuovo strumento per effettuare la gastroscopia su bambini; la corsa è lunga 3 km e si snoda per il centro della città;
  • Verona (domenica 20 dicembre): ritrovo alle 8:30 e partena alle 9:30 in piazza Bra lungo 2 possibili percorsi di 5 o 10 km; il costo dell'iscrizione è di 10 € ed i partecipanti riceveranno un costume di Babbo Natale che dovranno indossare per la corsa e un pacco di prodotti gastronomici mentre per chi già arrivato vestito da "Santa" il prezzo è di 5 €. L'incasso sarà devoluto al reparto di Terapia Intensiva Pediatrica dell’Ospedale Borgo Trento a sostegno dei bambini affetti dalle patologie più gravi;
  • Brescia (domenica 20 dicembre): alla 1^ Corsa dei Babbo Natale, con 2 possibili percorsi di 6 e 12 km; i primi 500 iscritti (300 uomini e 200 donne, il prezzo dell'iscrizione è di 10 Euro) riceveranno il costume da Babbo Natale mentre gli altri partecipanti potranno iscriversi al costo di 1 euro ma dovranno avere almeno qualcosa di natalizio addosso...la partenza è fissata al Castello di Brescia;
  • Valsugana (domenica 20 dicembre): a Lagorai nella Valsugana la gara non competitiva è lunga 4 km e passa dai mercatini di Natale di Caldonazzo posti nella storica Corte Trapp e dai mercatini di Natale di Levico Terme nel Parco delle Terme; gli iscritti (al costo di 15 € se non effettuata prima del 16 dicembre o di 5 € se già si possiede un vestito da Babbo Natale) riceveranno tè, cioccolata calda, vin brulé e prodotti tipici all'arrivo e giacca, pantaloni, cappello, barba e baffi!
  • Riccione (domenica 27 dicembre): una camminata di 5 km che parte alle ore 15 (iscrizioni dalle 9 o telefonicamente al 339.7220499) da Piazzale Ceccarini al Palazzo del Turismo Riccione; il ricavato verrà devoluto alla Famija Arciunesa per acquistare una TAC per l'Ospedale Ceccarini; lo scorso anno i partecipanti furono 4506 e in questa edizione si punta a superare il record!
Leggi anche: la Corsa dei Babbo Natale a Milano dello scorso anno.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!

Posta un commento