sabato 12 dicembre 2009

Emozioni e brividi al Courmayuer Noir in Festival

Chiude domani il XIX Courmayeur Noir in Festival, un'edizione ricca di personaggi ed eventi, pubblicizzata anche dal discusso invito (declinato) al pluricondannato Renato Vallascanza (260 anni di carcere per omicidi, sequestri di persona, rapine, scontri a fuoco, evasioni di prigione ecc...) a presentare il suo libro del 1999 "I fiori del male" dal quale Michele Placido ha tratto un film in lavorazione dal prossimo gennaio (con Kim Rossi Stuart ad interprestare il bandito milanese). Una cassa di risonanza niente male... al Festival nella città valdostana hanno partecipato il giornalista di Repubblica Carlo Bonini con cui Vallanzasca ha scritto il libro, ma anche tanti altri personaggi del mondo della letteratura e del cinema a cominciare dall'ex spogliarellista e sceneggiatrice Oscar (per Juno, film del 2008) Diablo Cody, intervenuta a presentare Jennifer's body che vede come protagonista Megan Fox.

Oggi in programma 35 minuti del film in 3D Avatar in anteprima assoluta per l'Italia(l'uscita è prevista per il 15 gennaio 2010), capolavoro, e già annunciato campione di incassi, di James Cameron (il regista, tra gli altri di Terminator, Aliens scontro finale, Titanic...)
Intanto sono stati assegnati i premi: il Leone Nero per la pellicola più Noir della stagione è stato vinto da Vengeance del regista di Hong Kong Johnnie To mentre il Premio Speciale della giuria è andato a 'Black Dynamite' dello statunitense Scott Sanders; Florence Loiret-Caille e Emir Kusturica hanno vinto come migliori intepreti.

Qui il programma dell'edizione 2009 (7-13 dicembre).
Posta un commento