giovedì 31 dicembre 2009

Presto nuove regole per la sicurezza dei voli negli USA

L'attentato di Natale sul volo Amsterdam-Detroit della Delta Northwest ha mandato su tutte le furie il presidente degli Stati Uniti Barak Obama. Ed il fatto che sia stato sventato non rende meno gravi le sue parole che denunciano il "fallimento sistemico" dell'Intelligence e preannunciano un massiccio rafforzamento delle misure di sicurezza.
La prima mossa dovrebbe essere l'introduzione dei raggi x in tutti gli scali americani. Al momento solo 19 aeroporti sono dotati dei body scanner (40 in totale) ed il Congresso è sempre stato poco propenso a renderli obbligatori per via della chiara violazione della privacy dei passeggeri, ma i recenti fatti potrebbero cambiare le cose. Nei primi mesi del 2010 era già stata predisposta l'installazione di altri 150 scanners e l'acquisto di altri 300.
Purtroppo le rigide misure attuate dalla strage dell'11 settembre non sono infallibili e 45.000 agenti di controllo in più, 1600 macchinari per le ispezioni dei bagagli e 40 miliardi di dollari spesi non sono sufficienti... Si parla anche di attingere dalla lista dei 50.000 nomi tenuti segreti dalla CIA, FBI e Pentagono per rimpolpare la no-fly list, l'elenco delle persone sospettate di terrorismo e non autorizzate a volare negli USA che adesso conta sui 4.000 nominativi.

Leggi anche le nuove regole per l'ingresso in USA: carta d'ingresso solo on-line.
Posta un commento