mercoledì 16 dicembre 2009

Un presepe di 31 angeli per ricordare le vittime della strage di Viareggio

"Nell'accecante bagliore calore nella memoria, sarete per sempre la nostra stella cometa" è la scritta che appare in un cartello posto in uno dei giardini delle case di via Puccini, a Torre del Lago (LU), dove ogni anno vengono allestiti dei presepi.
Questo Natale non poteva essere come tutti gli altri per chi ha vissuto da vicino la tragedia ferroviaria di Viareggio dello scorso 29 giugno e la signora Antonella Musetti non se l'è sentita di fare il solito presepe: dopo aver chiesto il permesso alla madre della bimba Manuela, una delle vittime, ha realizzato insieme agli alunni della scuola elementare un presepe di tegole spezzate e calcinacci. In mezzo ai detriti ed ai pezzi di binari, la capannuccia, e intorno 31 angeli in ricordo di coloro che hanno perso la vita nel disastro. Nel giardino ci sono anche dei cartelli in un cartone annerito dal fuoco con su scritto il nome delle strade coinvolte nell'esplosione, via Porta Pietrasanta e via Ponchielli.

In ricordo delle vittime, a Viareggio è stato installato un albero di Natale proprio vicino al luogo della strage mentre in largo Risorgimento un artigiano ha posto una statua in ferro commemorativa da lui realizzata.
Posta un commento