venerdì 8 gennaio 2010

Els Tres Tombs e Santa Eulalia: le fiestas di Barcellona non finiscono mai!

Con la Cabalgata de Los Reyes Magos (la cavalcata dei re Magi, che per gli spagnoli rappresentano quello che per noi è Babbo Natale), sono terminate le festività natalizie, ma Barcellona è già pronta per le prossime fiestas!
 Voli low cost BarcellonaE data la bassa stagione risulta anche conveniente acquistare adesso dei voli a basso costo per delle brevi vacanze... per questo può essere una buona idea acquistare dei voli per Barcellona per gennaio e febbraio, mesi che peraltro in Catalogna non raggiungono temperature rigide, con minime che si attestano (in media) sugli 8/9 gradi e massime sui 14/15 gradi (con il mese di febbraio che di solito è meno piovoso: lo scorso anno a Barcellona ci sono stati solo 4 giorni di pioggia).
Le feste barcellonesi sono molto sentite, un misto di divertimento e tradizione catalana, come ad esempio la la Cabalgata dels Tres Tombs, la sfilata delle tre processioni che si celebra il giorno di Sant'Antonio, quest'anno il 23 gennaio alle 10:30.
S.Antonio Abate è il santo protettore degli animali (ma anche dei poveri e degli ammalati) e in tutti i paesi vicini e nei quartieri di Barcellona, in particolare a Sant'Andreu, il secondo piu grande dell'Eixample, e Sant'Antoni, si assiste ad un lungo corteo di animali domestici, soprattutto cani, cavalli, gatti e muli, che passano tre volte per lo stesso circuito di strade per poi fermarsi davanti alla chiesa (all'Exaimple alla Escola Pia de Sant Antoni nella via Ronde Sant Pau) per la tradizionale benedizione degli animali. Quella del 2010 sarà la 184^ edizione!

A Febbraio c'è invece la Fiesta de Santa Eulalia, la prima patrona di Barcellona, conosciuta come "La Laia", una martire che morì a soli 13 anni (nel 303 d.C.) per la sua rivolta contro le persecuzioni dei cristiani ad opera dei Romani . A partire dal giorno dell'anniversario della morte della santa, il 12 febbraio (e di solito per 4 giorni) si susseguono una serie di festeggiamenti di ogni genere, in gran parte dedicati ai bambini, ma non solo. Tra gli eventi la parata di strada con pupazzi giganti (tra cui spicca la Laia che rappresenta la santa ed il suo coraggio) e personaggi di fantasia. Immancabili i Castellers, che realizzano "piramidi umane" e le musiche e i cori delle orchestre e delle bande.
Posta un commento