mercoledì 27 gennaio 2010

Le iniziative del giorno della memoria in Italia

Il 27 gennaio del 1945 i russi entrarono nel campo di sterminio di Auschwitz e liberarono i prigionieri sancendo la fine delle atrocità. Da qualche anno questo giorno è stato proclamato "giorno della memoria" ed in tutto il mondo sono numerose le iniziative per ricordare l'abominio nazi-fascista. Ne segnalo alcune in Italia:
  • il 26 gennaio è stata posta la prima pietra del Memoriale della Shoah, uno spazio di 7000 mq progettato da Guido Morpurgo a fianco del binario 21 della stazione centrale di Milano, laddove partivano i deportati alla volta dei campi di concentramento. Due vagoni di legno simili a quelli utilizzati negli anni '43-'45 sono stati posti nei sotterranei della stazione, nell'area est dove oltre al recupero del binario 21 è prevista la costruzione di una biblioteca e di un auditorium.
  • Oggi all'archivio di stato di Torino viene inaugurata la mostra "A noi fu dato in sorte questo tempo 1938-1947" che fino al 20 marzo racconterà la lotta della Resistenza sulle montagne.
  • A Roma, alle 19:30 del 28 gennaio verrà posto un sanpietrino di ottone di fronte alle case dei deportati.
"E' importante che il mondo civile non dimentichi, per capire il perchè del male assoluto. L'oblio significa tradimento della memoria delle vittime" (parole del premio Nobel per la Pace, Elie Wiesel, ebreo sopravvissuto ai lager, che oggi ha parlato al Parlamento italiano).

Leggi anche: torna l'insegna ad Auschwitz, in tempo per il 65° anniversario
Posta un commento