martedì 9 febbraio 2010

La Gran Via di Madrid festeggia 100 anni

Avete acquistato un volo per Madrid e invece vi ritrovate a Broadway! Succede se nella capitale spagnola ci si immerge nel quartiere che si dipana intorno alla Gran Via.
Voli MadridUn secolo fa re Alfonso XIII di Spagna fece costruire questa lunga strada di 1 km e 316 metri dal calle Alcalà a plaza de Espana (che sale verso plaza del Callao per poi ridiscendere) avendo a modello i boulevard di Parigi ma ben presto la zona che si sviluppò intorno si trasformò piuttosto in uno spicchio di New York, un luogo frequentato da star del cinema internazionale ed artisti, ricca di teatri dove andavano in scena musical, hotel che ospitavano personaggi famosi e grandi sale cinematografiche (ben 12 di cui oggi ne sono rimaste solo 4). Una piccola Broadway madrilena! Ma molto più vicina...
si può raggiungere la capitale spagnola senza difficoltà con dei voli lowcost e soggiornare nel cuore della città per gustare i sapori autentici madrileni e partecipare ad alcuni eventi speciali.
Per celebrare i suoi 100 anni infatti il comune di Madrid ha organizzato delle visite guidate agli edifici ed ai punti storici della Gran Via che passa dalla Bellas Artes, "El Circulo" come lo chiamano i madrileni, un caffè stile Belle Epoque che ospita mostre e dove si può assistere a proiezioni di film e spettacoli teatrali, e dal Museo Chicote, un bar mitico frequentato da Ava Gardner e Frank Sinatra, Sofia Loren e Salvador Dhalì, che mantiene il fascino di un tempo sebbene non sia più in voga come allora... in realtà è tutto il quartiere che ha perso lo smalto migliore e si divide tra alberghi a buon mercato, ristoranti che meritano assolutamente una sosta (su tutti Casa Manolo che dicono sforni le migliori crocchette di Madrid), imponenti edifici (come il Grassy o il Metropolis), negozi e la migliore libreria della città, la Casa del Libro. Ma oltre a questo ci sono anche locali a luci rosse, stravaganti negozi di parrucche e angoli poco raccomandabili... un miscuglio tra la nostalgia del fasto passato e il degrado del presente che ci consegna una faccia di Madrid forse meno conosciuta dai turisti ma forse più vera.

Leggi anche: Un San Valentino romantico e uno alternativo a Madrid.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!
Posta un commento