sabato 27 marzo 2010

Le Giornate Fai di Primavera in Toscana

Il tempo dovrebbe essere abbastanza buono per domani in tutta la Toscana e chi vuol approfittare dei monumenti aperti e delle iniziative nell'ambito delle Giornate Fai di Primavera (27 e 28 marzo) ha davvero l'imbarazzo della scelta.

Oltre al Palazzo della Banca d'Italia, visitabile per la prima volta nella sua centenaria storia, a Firenze si potrà accedere alla biblioteca degli Uffizi (sabato e domenica dalle 10 alle 17:30) ed ammirare la Villa "Il Gioiello" al Pian dei Giullari, quella che fu l'ultima dimora di Galileo Galilei (sabato e domenica dalle 10 alle 17:30).
A San Quirico d'Orcia (SI) c'è un bellissimo programma che prevede la visita a Palazzo Chigi Zondadari (sabato 14– 17:30 e domenica 10:30-17:30) e alla Collegiata dei SS. Quirico e Giulitta (foto a lato, sabato e domenica 14-17:30) ed a poca distanza, nel suggestivo Parco dei Mulini a Bagno Vignoni (leggi questo post al riguardo) c'è l'apertura straordinaria delle antiche cascate della sorgente termale, nella suggestiva piazza delle sorgenti accanto al Loggiato di Santa Caterina (vedi foto in alto) che riproporrano un flusso d'acqua abbondante come lo era negli anni '50 (sabato 14– 17:30 e domenica 10:30–17:30)!

A Pistoia è aperta la sede dei Monte de' Paschi di Siena, Palazzo Amati Cellesi (sabato 15:30-18:30, domenica 10-12:30 e 15:30-18:30) mentre a Pisa sono accessibili al pubblico e si possono vedere seguendo un itinerario in bicicletta o in trenino, Palazzo Toscanelli , la Chiesa e il Monastero di San Michele degli Scalzi e il nuovo Polo Culturale di San Michele degli Scalzi (per tutti i monumenti pisani, sabato dalle 15:30 alle 18 e domenica dalle 9:30 alle 18:30).
A Lucca è aperto l'Appartamento Estivo di rappresentanza di Palazzo Tucci (sabato e domenica 15-18) e a Pescaglia (LU) il Teatrino di Vetriano (sabato e domenica 10–18).

Nell'aretino è stato organizzato un itinerario in bicicletta - in collaborazione col FIAB, federazione italiana amica della bicicletta - alla scoperta di Sansepolcro (AR) con e le visite di Palazzo Cappucci, Palazzo Gherardi, Palazzo Alberti e il percorso esterno della Fortezza Malatestiano – Medicea (domenica 10–13 e 15–18) con partenza da Anghiari (AR) e da San Miniato (PI) dove sono aperti il Museo Diocesano d’Arte Sacra, la Chiesa del Santissimo Crocifisso, l'Oratorio del Loretino e il Palazzo Comunale (sabato 14-17 e domenica 10– 17).

Infine a Prato, gli ospiti saranno condotti per le stanze segrete del Conservatorio di San Niccolò (dietro l'ospedale Misericordia e Dolce) e per le celle monacali da due guide d'eccezione: suor Armida Fresia e suor Angela De Luca. Il monastero, uno dei maggiori complessi artistici pratesi, è gestito dalle suore dal 1328 e le sue celle non sono mai state aperte al pubblico! (Orario: sabato 9:30-12:30 e 15-18, domenica 10-12:30 e 15-17:30).
Posta un commento