martedì 4 maggio 2010

Fusione United-Continental: nasce la compagnia aerea più grande al mondo

United Airlines e Continental Airlines si sono ufficialmente unite ieri in un'unica compagnia aerea che ha preso il nome di UNITED ed è diventata la prima in America con un traffico aereo del 21% del totale e la prima nel mondo con il 7% della quota di mercato globale.
Gli apparecchi della neonata compagnia statunitense - che manterrà la sede a Chicago della United Airlines che tecnicamente assorbe l'altra acquistandone il 55% - voleranno in 59 Paesi e 370 città ed avranno il "predominio" negli Stati Uniti, in Asia, in Europa e in America Latina.
Scalano quindi di una posizione nella calssifica mondiale gli altri due colossi americani, la Delta Airlines (al 2°) e l'American Airlines (al 3°) che per anni era stata la più grande.
Questa tendenza alla riduzione della concorrenza si è consolidata negli ultimi anni negli Usa con fusioni e acquisizioni in ogni settore ed effetti immediati negativi per i consumatori che con una minor competizione si ritrovano una peggior qualità del servizio e una minor scelta.
D'altra parte non è un mistero che anche le compagnie aeree puntino a tagliare il numero dei voli per alzare il riempimento dei velivoli... un meccanismo molto semplice: se su una rotta non ci sono dei voli "doppioni" ma c'è un solo aereo che la effettua diventa più facile per loro alzare il prezzo o ridurre la qualità del servizio perchè il passeggero non può rivolgersi ad altri. Meno scelta, meno voli, tariffe più alte e balzelli aggiuntivi è quello che prevedono gli esperti del trasporto aereo.
Posta un commento