sabato 8 maggio 2010

Le Isole Chandeleur nel Golfo del Messico, paradiso a rischio

La macchia nera di petrolio fuoriuscita dalla piattaforma di petrolio Deepwater Horizon esplosa nel Golfo del Messico il 20 aprile scorso è arrivata alle isole Chandeleur al largo della Louisiana. La foto qui sopra ritrae uno stormo di uccelli sulla Breton Sound Island, la punta più meridionale delle isole che rappresentano la Riserva Naturale più antica degli Stati Uniti. Questi bellissimi atolli disabitati costituiscono un'area di sosta per molti uccelli migratori e le sue acque cristalline sono frequentate da delfini.
Dopo aver resistito anche alla furia dell'uragano Katrina adesso questo paradiso naturalistico è accerchiato dal greggio ed il rischio di sopravvivenza e altissimo nonostante l'enorme cupola di mantenimento (la "Subsea Oil Recovery System") sia stata appena collocata sulla maggiore delle tre falle.

Leggi anche "Come si distrugge un pianeta: la marea nera del golfo del Messico e la natura in pericolo della Louisiana".

(Foto di Sean Gardner di Greenpeace tratta dall'album Greenpeace USA 2010 su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento