venerdì 23 luglio 2010

Per le strade de Il Cairo alla scoperta delle due anime della città

hotel a Il CairoNell'immaginario comune Il Cairo è associato al regno dei Faraoni, agli antichi Egizi, ma questa è soltanto una delle anime della città più popolosa - 15 milioni di abitanti considerando l'area metropolitana - e più grande dell'Africa.
In poche decine di anni la capitale egiziana ha affiancato a quella vecchia un'altra città dove svettano alti grattacieli ed edifici moderni: in alcuni di questi, specialmente negli hotel di lusso, è possibile salire all'ultimo piano per ammirare il magnifico panorama notturno, con le luci che si rispecchiano sul Nilo. Il Cairo è anche questo, città delle contraddizioni. Di giorno per le strette viuzze del bazar di Khan el-Khalili vi sembrerà di essere tornati indietro nel tempo...

Mohamed Ali

Il frastuono, l'animosità, l'insistenza degli egiziani che cercheranno di vendervi la loro merce e le costruzioni vecchie e polverose della sabbia del Sahara. Per carpirne un po' l'essenza bisogna camminare tra i meandri della Cairo Vecchia, coglierne gli odori, guardare gli occhi della gente. Eppoi spostarsi da un punto all'altro a bordo di un taxi (con la certezza che non farete mai più un'esperienza del genere), sgusciando nel traffico come uno sciatore che compie uno slalom... e salire sulla Cittadella, la fortificazione costruita nel 1176 dal Saldino a difesa della città.

Qui sorge la moschea di Mohamed Alì, detta anche la Moschea di alabastro per i bei rivestimenti ed eretta quasi due secoli fa. Oltre a essere una delle più belle è anche una delle poche accessibili ai non musulmani... e di quante moschee ci siano a Il Cairo ci si rende conto proprio guardando il panorama dalla terrazza-giardino sul retro della moschea. Se non c'è troppa foschia (lo smog e la calura creano purtroppo una specie di cappa) si vedono anche le piramidi di Giza distanti solamente 20 km.

Le cose da vedere sono talmente tante che 2/3 giorni sono proprio il minimo indispensabile... d'altra parte di alberghi, come di moschee, è ricca la città e trovare un ottimo hotel a Il Cairo non è impresa difficile. Con qualche giorno a disposizione è d'obbligo una visita al Museo Egizio che con le sue oltre 100 sale garantisce un'immersione completa nei periodi del Nuovo, del Medio e dell'antico Regno. Da non perdere assolutamente la sala con il tesoro e la maschera funeraria in oro massiccio di Tutankhamon.

Ti potrebbe anche interessare:
 Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento