martedì 20 luglio 2010

Sdraio e ombrelloni gratis per un giorno per protestare contro una direttiva europea

Oggi in 10.000 stabilimenti balneari italiani non si pagherà nè lo sdraio, nè l'ombrellone, nè il lettino e nè la cabina. Non si tratta nè di una promozione nè di un attacco di generosità dei titolari ma di una singolare protesta promossa dal SIB (Sindacato Italiano Balneari) contro una direttiva della Comunità europea del dicembre del 2006, chiamata Bolkestein.
L'iniziativa vuole denunciare da un lato il costo ingente del canone demaniale e dall'altro protestare contro il Parlamento e il governo italiani che hanno accettato la direttiva europea secondo la quale una qualsiasi attività balneare deve rinnovare la concessione demaniale ogni 6 anni dopo di che viene messa all'asta rischiando così di fare perdere gli investimenti compiuti.
In tal modo gli stabilimenti mostreranno la qualità e la quantità dei loro servizi e i clienti per un giorno non pagheranno un centesimo.
Posta un commento