lunedì 9 agosto 2010

Aurore Boreali più brillanti nei prossimi mesi grazie all'aumentata attività solare

Buone notizie per gli amanti degli spettacoli della natura: l'attività solare che ciclicamente presenta un picco di massimo ogni 11 anni si è risvegliata e in questi giorni si sono verificate le prime, meravigliose, aurore boreali. Posti in prima fila in nord America e nord Europa!

Il fenomeno delle Northern Lights è dovuto alle particelle cariche elettricamente "lanciate" nello spazio dal sole che interagendo con il campo magnetico del nostro pianeta nella ionosfera generano queste suggestive luci colorate dal rosso al blu e al verde che danzano nel cielo.

Sul sito specializzato Spaceweather potete vedere alcune bellissime fotografie scattate negli Stati Uniti (ad esempio quella in alto scattata da Ben il 3 agosto a Valley nello stato americano del Montana), in Canada e in Danimarca. Generalmente il fenomeno è maggiormente visibile più ci si avvicina al Circolo Polare Artico ma se si ha fortuna si possono vedere delle aurore boreali anche non troppo a nord... i luoghi maggiormente indicati per la visione sono la Scandinavia e l'Islanda in Europa e l'intero nord America, soprattutto l'Alaska.
 
L'ultima volta in cui i bagliori hanno avuto una particolare brillantezza grazie all'attività solare (condizione principale per il verificarsi del fenomeno, più ancora del periodo dell'anno anche se vengono indicati come migliori per vedere le aurore boreali i mesi dalla fine di agosto/ottobre fino a fine marzo) è stato nel 2001 quindi il prossimo massimo solare dovrebbe verificarsi nel 2012 ma già adesso cominciano i primi intensi episodi di bombardamento di particelle.

Leggi anche "L'aurora boreale in Alaska, il grande spettacolo del Nord"

(foto tratta dall'album su Flickr di Ben)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento