martedì 10 agosto 2010

Come e dove vedere le stelle cadenti nella Notte di San Lorenzo

Aggiornamento: consigli per la notte di San Lorenzo 2013: come negli anni scorsi, il momento migliore per sperare di vedere le stelle cadenti sarà il 12 agosto, in particolare nelle primissimi ore del mattino tra la domenica e il lunedi! Ma anche nelle notti precedenti gli astrofisici più noti preannunciano un'attività intensa! 

Il 10 agosto, la notte di San Lorenzo, è per tutti sinonimo di Stelle Cadenti. Ma per la verità secondo gli esperti ci sono molte più probabilità di vedere le famose Lacrime di San Lorenzo - capaci nella tradizione di esaudire un desiderio se lo si formula appena dopo averle viste svanire nel cielo - nella notte tra il 12 e il 13 agosto.
Quest'anno le condizioni si preannunciano particolarmente favorevoli con un cielo in prevalenza terso e la Luna non ancora al primo quarto che non emetterà bagliori.
Per chi si mette di buon animo e si arma di un bel pò di pazienza, ecco alcuni pratici consigli:

  • ovviamente sistemarsi in un luogo dove siano basse e lontane le luci della città anche se l'"inquinamento luminoso" rende difficoltosa la ricerca. In Toscana il prof. Francesco Palla dell'osservatorio di Arcetri consiglia il monte Amiata, San Marcello Pistoiese e l'altipiano del Casentino. In giro per l'Italia sono molti gli osservatori aperti, da quello di Padova a Campo dei Fiori a Varese, da Campo Catino vicino Frosinone all'osservatorio Sormano (CO).
  • le stelle cadenti sono in realtà delle meterore provenienti dalla costellazione del Perseo (le Perseidi) che entrando in contatto con la nostra atmosfera alla velocità di circa 40 km/secondo si incendiano dando luogo alle suggestive strisce luminose: questa costellazione si trova accanto a quella del Toro e per vederla completamente è necessario aspettare la seconda parte della notte
  • lo sguardo va rivolto a nord-est, preferibilmente tra l'una e le due di notte, e va girato verso destra più o meno alla stessa altezza
  • non vi aspettate uno sciame di meteore... occorre tanta tanta pazienza e gli occhi fissi verso il cielo, a meno di..."colpi di fortuna"
Degli ottimi posti dove potere vedere lo spettacolo delle stelle cadenti sono segnalati sul sito dell'Unione Astrofili Italiana dove si trova l'elenco di tutti gli osservatori italiani.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento