venerdì 17 settembre 2010

Sul Cervino, dove si scia e si pratica l'heliski tutto l'anno

alloggi Breuil-Cervinia
Non è la più alta vetta delle Alpi ma l'inconfondibile sagoma del Cervino da sempre la rende una delle montagne più suggestive e amate. Al confine tra la Svizzera e l'Italia (le due cime, rispettivamente di 4478 e 4476 metri si ergono su un'unica cresta) il Cervino è una meta frequentata sia d'estate che d'inverno grazie ai suoi ghiacciai perenni e alla splendida natura che attrae sciatori ed alpinisiti.

La base più comoda per un'escursione o per accedere agli impianti sciistici è la conca di Breuil-Cervinia dove sorge l'omonima cittadina, a 1524 metri s.l.m.. Un centro turistico che ospita hotel di montagna lowcost e da cui partono gli impianti di risalita che raggiungono Plain Maison (ad un'altezza di 2581 metri) e il ghiacciao Plateau Rosà (a ben 3491 metri!) collegati anche con gli impianti della valdostana Valtournenche e della svizzera Zermatt.
La vista di cui si gode dalla valle è incomparabile: oltre allla Gran Becca (grande montagna, in dialetto valdostano; in tedesco viene chiamato Matterhorn) si ammirano le vette del Dent D'Herens e le Grandes Murailles
Alloggiando in un hotel a Breuil-Cervinia, oltre a sciare e fare snowboard e freestyle tutto l'anno (d'estate sono oltre 23 i km di piste aperte), si ha la possibilità di praticare molte attività sportive, dal parapendio, all'arrampicata sulle pareti di ghiaccio, dalla mountain-bike all'heliski, il sogno di ogni sciatore! Un elicottero vi porterà ad altissima quota (sopra i 4000 metri) e, accompagnati da una guida alpina,  potrete scendere sulla neve "polverosa" in un ambiente incontaminato o camminare con le pelli di foca o le racchette da neve ai piedi.

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento