martedì 5 ottobre 2010

Campagna FAI: 2 euro per salvare 4 capolavori dell'arte o della natura

San Gimignano torri
Da oggi fino al 31 ottobre è in atto una campagna del Fondo per l'Ambiente Italiano (FAI) per la salvaguardia di quattro luoghi a rischio della nostra penisola: mandando un sms al 45504 tramite il cellulare (al cost di 2 euro) o chiamando da rete fissa Telecom (in questo caso la donazione potrà esssere anche di 5 o 10 euro) si potrà contribuire al recupero o restauro di:
  • Punta Don Diego a Palau (nel nord-est della Sardegna), uno splendido scenario da salvare dopo lo smantellamento degli insediamenti militari americani;
  • Baia di Ieranto a Massa Lubrense (tra Sorrento ed Amalfi), luogo mitico dello sbarco di Ulisse, dove sta rinascendo la barriera corallina;
  • Villa Fogazzaro Roi a Oria di Valsolda (sulla sponda comasca del lago di Lugano) dove il celebre scrittore ambientò il suo "Piccolo Mondo Antico";
  • Torre Campatelli a San Gimignano, che a lavori terminati sarà l'unica delle 13 torri della città toscana ad essere visitabile.
La Costituzione italiana se non sbaglio stabilisce la tutela del paesaggio e del patrimonio storico e artistico, ma nel prossimo triennio 2011-2013 sono già stati tagliati 174 milioni di euro destinati ai Beni Culturali per cui non resta - come sempre - che affidarsi alle tasche dei cittadini, già abbastanza svuotate...
Il 16 ottobre la raccolta fondi continuerà in 25 città italiane.
Posta un commento