mercoledì 15 dicembre 2010

Il "Mistero svelato" a Dozza: la Madonna della Febbre è opera di Michelangelo?

Pietà Vaticana Michelangelo
Domani alle 18 Roy Doliner mostrerà a Dozza (BO) le prove che la Madonna della Febbre non è un'opera di Andrea Bregno ma di Michelangelo Buonarroti. Chi è Mr Doliner? Uno storico d'arte ed uno scrittore (di testi su opere rinascimentali dalle tesi piuttosto anticonvenzionali) che è balzato agli onori della cronaca per questa sua teoria secondo la quale la Pietà Vaticana (una delle tante "Pietà" scolpite dall'artista) ebbe un modellino (in dimensioni ridotte rispetto alla famosa scultura, larga 58 cm ed alta solo 30 cm) realizzato in terracotta.
Quest'opera, che si credeva del Settecento ma secondo le teorie di Doliner andrebbe ricollocata nel Tardo Quattrocento, sarà visibile all'interno della Rocca di Caterina Sforza solamente per tre giorni, dal 16 al 19 dicembre. All'inaugurazione sarà presente l'autore americano che presenterà il saggio "Il mistero svelato" che contiene gli elementi a sostegno della clamorosa scoperta.

Prima dell'esposizione di Dozza la Madonna della Febbre era stata mostrata solo per poche ore al pubblico, a Roma.
L'ingresso è a pagamento e pari a 7 €, 2 € per la visione dell'opera più 5 € per l'accesso al maniero (da vedere le Stanze della Giustizia e la Cappella con il pozzo a rasoio). Orario di apertura: 9:30-13 e 14-18.
L'occasione può essere anche un buon motivo per visitare Dozza, inserito tra i "borghi più belli d'Italia", che ha la particolarità di avere le mura arricchite da oltre 90 murales di artisti italiani ed internazionali.

La Pietà Vaticana (nell'immagine in alto) è ritenuta il gruppo scultoreo più noto del Rinascimento e si trova nella Basilica di San Pietro.
 
Ti piace il post? Diventa fan di Girovagate su Facebook! :-)
Posta un commento