venerdì 28 gennaio 2011

Una notte al museo di Berlino, tra renne, topi e canarini...

Siete in cerca di una vacanza originale? Sentitite cosa hanno proposto a Berlino: una notte tra renne, topi e canarini... e funghi, già... gigantesche riproduzioni di amanite nuscaria! 
Dove? Allo zoo di Berlino? No, all'ex stazione ferroviaria... 
In realtà si tratta di un'opportunità concessa dal museo di arte contemporanea der Gegenwart - ospitato nella vecchia e ormai dismessa Hamburger Bahnhof - per dormire all'interno della mostra SOMA, allestita dall'artista belga ed ex biologo Carsten Holler.
 L'esposizione si avvale anche delle collezioni di Friedrich Christian Flick, Agidio Marzona ed Erich Marx (tra le opere, alcuni capolavori del '900 di Andy Warhol, Joseph Beuys, Cy Twombly e Anselm Kiefere) che è possibile visitare negli orari classici di apertura del museo.
Per chi voglia decidere di essere parte attiva della mostra è possibile tracorrere una notte al museo in un letto matrimoniale collocato in posizione rialzata al centro dello stanzone sotto la cupola dell'ex stazione... nelle ore notturne gli ospiti possono scendere le scale e girare nell'ampio spazio in cui convivono gli animali.
Scopo della mostra, raccogliere l'urina degli ungulati per studiare gli effetti dei funghi amanita, il cibo prediletto (ed il solo durante i freddi inverni) dalle renne oltre che uno degli ingredienti del leggendario succo terapeutico dei nomadi Arii (o Verdici, una popolazione che nel 2° millennio avanti Cristo migrò dalla Siberia all'India settentrionale) che si dice conferisse anche poteri divinatori.
Il nome della pozione allucinogena? Soma.

Immagino che dopo aver letto il post vogliate assolutamente prenotare ^_^ ma "purtroppo" la mostra terminerà il prossimo 6 febbraio ed i pernottamenti sono tutti esauriti da tempo... per consolarvi posso dirvi che la mostra di giorno rimane accessibile al pubblico e che comunque il prezzo era piuttosto salato.... 1000 euro a notte (con colazione però!...)!!!

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento