mercoledì 2 marzo 2011

30 attrazioni completamente gratuite a Londra (terza parte)

St.James Park
Il viaggio virtuale attraverso le 30 attrazioni gratuite di Londra arriva all'ultimo capitolo. Dopo la prima parte dedicata ai musei e la seconda parte in cui si parlava della Houses of Parliament, del cambio di guardia al Buckingham Palace e della Cerimonia delle chiavi alla Tower of London, ecco la terza (e ultima) parte :

21. St.James Park: a Londra non mancano certo i parchi, da Hyde Park a Regent's Park passando per Hampstead Heath, Richmond Park e tanti altri, tutti gratuiti. Perchè allora segnalarne uno e per l'appunto questo? Perchè ci entri dentro e dopo pochi passi hai la sensazione di non trovarti più al centro di una metropoli....scoiattoli, anatre, cigni, oche, pellicani e altri volatili soggiornano tra le due isolette ed i prati che in primavera si riempiono di fiori! Il parco reale è uno dei più antichi della città e si trova tra Trafalgar Square e Buckingham Palace

22. l'Osservatorio di Greenwich: purtroppo dall'8 marzo il suo ingresso diverrà a pagamento (10 £...) ma rimarranno a ingresso gratuito l'Astronomy Centre e il Peter Harrison Planetarium (nel quartiere periferico di Greenwich; per altre informazioni "l'Osservatorio di Greenwich diventa a pagamento")

23. Whitechapel Gallery: dalla sua apertura nel 1901 è sede di mostre temporanee di prestigio come quelle entrate nella storia nel 1938 con l'esposizione della Guernica di Pablo Picasso, nel 1958 con le opere di Jackson Pollock e nel 1982 di Frida Kahlo (in Whitechapel High Street; metro: Algate East)

RAF Museum

24. Royal Air Force (RAF) Museum: museo aeronautico dedicato alla storia dell'aviazione. Nei cinque saloni espositivi si trovano un simulatore di volo, un cinema in 3D, un hangar dedicato agli elicotteri e ai caccia ed altri 130 velivoli (in Grahame Park Way Hendon; metro: Colindale Station)

25. Hogarth's House: la casa del poliedrico artista William Hogarth (fu pittore, incisore, scrittore e graffiante critico satirico) nel quartiere periferico di Hounslow, rappresenta uno dei migliori esempi di casa di campagna inglese del XVIII secolo (in Hogarth Lane; metro: Turnham Green)

26. il Museo della Banca d'Inghilterra: uno dei pochi che mette a disposizione una guida (anche in lingua italiana) gratuita, il museo narra la storia dell'istituto dal 1964 ai giorni d'oggi e mostra come vengono stampate le banconote (in Bartholomew Lane; metro: Bank Station, Waterloo, Cannon Street, Mansion House )

27. il Museum of London: dalla preistoria fino ai giorni nostri, si ripercorre la storia sociale della città attraverso manufatti originali, fotografie, modelli e materiale interattivo; all'esterno sono visibili i resti delle antiche mura romane (in London Wall; metro: Barbican, St Paul's, Moorgate)

28. Kenwood House: nel quartiere di Hampsted si trova una delle più eleganti ville di Londra. Al suo interno è ospitata una delle biblioteche più belle del mondo, due preziose collezioni (Rembrandt Harmenszoon van Rijn e Jan Vermeer) ed altri dipinti di Vand Dyck, Turner, Reynolds e altri (in Hampstead Lane; metro: Finchley  Road)
Kenwood House

29. Geffrye Museum: nel 1904, in un edificio del 1600, sir Robert Geffrye volle che fossero ricostruite  una serie di stanze arredate con gli stili in auge in Inghilterra dal XV fino al XX secolo (in Kingsland Road; metro: Liverpool street, Old street; aperto dal martedi al sabato 10-17 e domenica 12-17)

30.  St Paul’s Church: forse la più bella chiesa in stile vittoriano di Londra è nota per essere la chiesa degli attori (in Knightsbridge; metro: Piccadilly Line, Knightsbridge, Hyde Park)
Leggi anche:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

    Posta un commento