venerdì 15 aprile 2011

Visitando Praga: Loreta, la copia del Santuario di Loreto

Loreto Praga
Nel XVII secolo la lotta tra cattolici e protestanti si combatteva anche a colpi di... edifici barocchi! Dopo la vittoria della battaglia della Montagna Bianca, nel 1626, la nobildonna ceca Katerina von Lobkowicz per diffondere la leggenda della Santa Casa volle che se ne costruisse una copia anche a Praga.
Venne così eretto nel 1631 il Santuario di Loreto - opera dell'architetto italiano Giovanni Domenico Orsi - con all'interno la riproduzione esatta della casa della Madonna che si trova tuttora a Loreto (AN), in Italia.

La leggenda narra che gli angeli - per difenderla dagli infedeli - avrebbero trasportato in volo da Nazareth la casa originale in cui l'arcangelo Gabriele annunciò alla Vergine la nascita di Gesù Cristo.
Per riportare il cattolicesimo in Boemia e Moravia, il re Ferdinando II della casata degli Asburgo fece costruire in tutto il Paese ben 50 santuari ispirati a quello italiano, ma il più bello ed importante rimane Loreta, la meta più importante di pellegrinaggio di tutta la Repubblica Ceca.

Il santuario si trova nel quartiere Hradcany sulla Loretanske namesti e presenta una facciata barocca (del 1721) decorata con le statue dei Santi Giuseppe e Giovanni Battista, a coronare una grandiosa architettura con all'interno un affrescatissimo chiostro (del 1661) che circonda la Santa Casa (una cappella decorata da artisti italiani con rilievi e stucchi che raffigurano profeti e scene di vita della Vergine Maria e di Gesù bambino, con all'interno una statua che è l'esatta replica della Madonna di Loreto).

Madonna Loreto Praga
foto di Marco la Rosa su Flickr

All'interno del complesso si trova il Tesoro del Loreto che tra gli oggetti custodisce un prezioso ostensorio in oro e diamanti (usato per contenere le ostie consacrate) ed il Sole di Praga (un cofanetto di 12 Kg bagnato in oro e con ben 6.222 diamanti incastonati!), la Chiesa della Natività (la cui particolarità consiste nell'ospitare scheletri con maschere di cera sul volto), la torre campanaria con l'orologio (ed un famoso carillon di 30 campane creato alla fine del 1700 ad Amsterdam, che ogni ora suona un motivo) e sei cappelle laterali dedicate a vari santi tra cui Sant'Antonio da Padova, San Giuseppe, San Francesco e Sant'Anna.

(Foto in alto di a.rodicio su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento