venerdì 10 giugno 2011

I colori del mare di Capo Vaticano, vero spot per la Calabria

Capo Vaticano spiaggia Calabria
Uno dei tratti più suggestivi della costa calabrese è il promontorio di Capo Vaticano che si erge a 124 metri su un mare limpidissimo, dai colori che vanno dal turchese al blu intenso. Una meraviglia che da sola basterebbe a fare da spot a una regione splendida che proprio in questi giorni è promossa da un amato/odiato video che vede i Bronzi di Riace animarsi e allontanarsi dai loro piedistalli...
I faraglioni, le piccole grotte e le baie che custodiscono piccoli gioielli di sabbia bianca non sono molto noti al turismo di massa e forse proprio questo immeritato silenzio ha fatto sì che lo scenario naturale restasse incontaminato.

Capo Vaticano spiaggia Calabria
foto di O'Tedesc su Flickr
A piedi lungo sentieri tavolta un pò difficoltosi e via mare si scoprono degli angoli paradisiaci per gli amanti delle immersioni e dello snorkelling, in particolare la baietta di Formicoli puntellata da massi di granito bianco, gli scogli di Galea e di Mantineo e le secche di Sant'Irene e dell'Orlata.

Sul versante opposto rispetto a Tropea, le spiagge di Capo Vaticano si raggiungono da Ricadi, ai piedi del monte Poro, e si ammirano in tutta la loro bellezza al belvedere del Faro.

Capo Vaticano spiaggia Calabria
foto di O'Tedesc su Flickr
Una curiosità: qual è l'origine del nome Capo Vaticano? L'ipotesi più probabile rimanda indietro nella storia: si dice che in passato sul promontorio vivesse un oracolo (dal latino vaticinium) e che i marinai si rivolgessero a lui prima di salpare alla volta dei vortici di Scilla e Cariddi...

(Foto in alto di Honzasterba su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento