lunedì 13 giugno 2011

Passeggiando per l'Avana: il Capitolio e il Parque Central

Inizia con questo post il viaggio alla scoperta de L'Avanala capitale dai mille volti di Cuba.
Avana Capitolio
Il Capitolio è uno dei simboli de l'Avana (o La Habana in cubano), forse il più conosciuto ma non il più identificativo della capitale di Cuba: la sua eleganza risultante dallo stile neoclassico e Art Decò è l'immagine di una città che non c'è più. O almeno esiste solo in parte... Da alcuni anni il centro Habana è sottoposto a un'opera di recupero delle sue opere e chi passeggia per le Calle intorno al Parque Central vede dei bellissimi palazzi restaurati, sontuosi hotel e l'inconfondibile sagoma della cupola del Capitolio, l'ex sede del Parlamento cubano oggi sede del Ministero della Scienza ed Ambiente.
Ma se svolta l'angolo è in agguato la povertà e la.... realtà di Cuba.

Il Parque Central - proprio al confine con l'Habana Veja - è una delle facce ripulite de L'Avana e da qui si può partire per andare alla scoperta della nobile decaduta per poi immergersi nel cuore pulsante della Città Vecchia.

Una lunga scalinata porta all'ingresso del Capitolio, l'edificio probabilmente più bello di tutta l'America Latina: inaugurato nel 1929 dal dittatore Machado, è una imitazione piuttosto spudorata del Campidoglio di Washington che addirittura supera in altezza con i suoi 92 metri!
I suoi interni sono visitabili e da non perdere è la Camera dei Rappresentanti che presenta gli arredei originali del periodo in cui era la sede del Parlamento (fino al 1959) e soprattutto il Salòn de los Pasos Perdidos, un'elegantissima sala di 1665 mq con pavimenti in marmo e ricche decorazioni.

Intorno al Capitolio la visita prosegue in senso orario attraversando i giardini del Parque de la Fraternidad e giungendo davanti alla facciata della Real Fabrica de Tabacos Partagas (la più famosa manifattura di Cuba dove vengono fatti i famosi sigari cubani).

Altri edifici con color pastello si susseguono fino al Gran Teatro de L'Habana.

teatro Avana

All'angolo tra i Paseo de Marti ed il Parque Central il teatro lirico è uno dei più capienti al mondo ed è ospitato all'interno del palazzo dell'ex Centro Gallego che presenta sulla facciata principale  4 gruppi scultorei realizzati dall'italiano Moretti, la Beneficienza, l'Educazione, la Musica e il Teatro. Tra le altre cose nel teatro lavorò come macchinista Antonio Meucci, il futuro inventore del telefono.

Accanto si trova l'Hotel Inglaterra, un albergo storico in stile neoclassico moresco che venne eretto nel 1875 e fu protagonista di incontri cruciali per la storia del Paese: qui organizzarono i piani per l'insurrezione contro gli spagnoli il generale Maceo e Josè Marti, uno degli eroi nazionali cubani, raffigurato nella statua al centro del giardino che si trova di fronte.

hotel Inglaterra
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!
Posta un commento