mercoledì 31 agosto 2011

La Cattedrale di Reims illuminata da uno spettacolo di luci fino al 23 ottobre

illuminazioni Reims
A Reims - nella regione dello Champagne-Ardenne, Francia settentrionale - sono in corso i festeggiamenti per gli 8 secoli di vita della sua superba Cattedrale Notre-Dame de Reims.
Avevo parlato del capolavoro gotico del XIII secolo e delle celebrazioni iniziate il 6 maggio scorso qui "La cattedrale gotica di Reims, una delle più belle della Francia, compie 800 anni" ponendo risalto allo spettacolo di luci che illuminerà fino al 23 ottobre 2011 l'imponente facciata.
Un evento da non perdere che merita di essere inserito nel calendario dei vostri viaggi... c'è ancora oltre un mese e mezzo di tempo per organizzarsi e fare una visita a Reims nell'ambito della festa per l'ottocentenario! 
Intanto potete vedere alcune foto del Rêve de couleurs.
cattedrale Reims
"Sogno di colori" fa tornare indietro nel tempo l'antica cattedrale francese riportandola per alcuni istanti alla colorazione originale di quando venne costruita, poi, in un'alternarsi di coreografie, la facciata viene illuminata da numerose altre proiezioni di luce ad alta definizione accompagnate da una colonna sonora.
Uno spettacolo visivo di policromia dinamica che riempe gli occhi e l'anima, sulla scia delle rappresentazioni di questo tipo che si tengono in altre città europee come a Bruxelles nel periodo natalizio- nell'ambito dei Plaisir d'Hiver, sulla facciata dell'Hotel de Ville nella Grand Place, magnifico! - a Berlino nell'ambito del Festival delle luci (imperdibile anche questo!), a Lione per la Fete des lumieres e a Milano per il LED, Festival internazionale delle luci .

Lo spettacolo - della durata di 25 minuti - per tutto il mese di settembre si tiene in Place du Cardinal Luçon dal giovedi alla domenica alle 21 ed alle 21:30, poi viene ripetuto ogni finesettimana fino al 23 ottobre 2011!

(Foto tratte dall'album di LiZakha su Flickr)

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!

Posta un commento