mercoledì 14 settembre 2011

Sicilia vs Sardegna: le dritte, i consigli low cost, le bellezze nella 2^ parte dell'intervista doppia!

La seconda parte dell'intervista doppia
a due blog di successo dedicati alla Sicilia e alla Sardegna!
intervista doppia
Listen to Sicily e Daniele Puddu di Sardegna.Blogosfere.it ci raccontano le loro splendide regioni nella 2^ parte dell'intervista doppia (qui potete leggere la 1^):

6. CI CONSIGLIATE UN PIATTO DELLA VOSTRA REGIONE ASSOLUTAMENTE DA ASSAGGIARE (E DOVE?)?


Sicilia: Granita&Brioscia. Preferibilmente a Catania, per colazione, seduti all'ombra a un tavolino fuori in uno dei caffè del centro storico...una goduria!

Sardegna: da buon vegetariano vado pazzo per i Culurgiones, i ravioli di patate che potete trovare in tutta la Sardegna ma trovano la massima esaltazione in Ogliastra: andate negli agriturismo, ogni famiglia ha una propria ricetta che custodisce gelosamente passandosela di generazione in generazione :)

7. QUAL E' SECONDO VOI IL LUOGO PIU' SOPRAVVALUTATO DELLA VOSTRA REGIONE?


Sicilia: …lo stiamo ancora cercando..!

Sardegna: facile rispondere, la Costa Smeralda, bella è bella, ma c'è tanto altro in Sardegna :)

8. QUALI SPIAGGE CONSIGLIERESTE A UNA COPPIA, A UN GRUPPO DI AMICI E A UNA FAMIGLIA?


Sicilia: per le coppie, un'isola romantica e poco affollata, come Marettimo nelle Egadi, o la splendida Riserva dello Zingaro con le sue calette. Super romantico anche il panorama che si gode dalla Timpa di Acireale!
Per una famiglia sono belle le spiagge di Pozzallo (la Marza) e di Ispica (i Faraglioni di Cirica), ma anche la spiaggia di Donnalucata, o ancora Scopello, Castellammare del Golfo, La Scala dei Turchi, il Plemmirio, gli arcipelaghi e le isole minori, solo per citarne alcune di veramente im-per-di-bi-li!..
Per i giovani: Marina di Ragusa è sinonimo di mare e movida h24! Ma anche i lidi lungo la Riviera dei Ciclopi (tra Aci Castello e Acitrezza) o la spiaggia di San Lorenzo, nel siracusano, dove tutti gli anni la notte del 10 agosto si svolge la festa più folle dell'estate con falò, musica e naturalmente milioni di stelle cadenti!

Marettimo Sicilia
Marettimo | foto di Boboviel su Flickr
Sardegna: a una famiglia consiglio tutta la Sardegna, ogni spiaggia è più bella dell'altra, e soprattutto la gran parte delle spiagge hanno acqua bassa per decine e decine di metri a volte centinaia, la mia preferita in assoluto è la spiaggia di su Giudeu a Chia. Magari alle famiglie sconsiglierei la CostaVerde, dove le acque sono in media più pericolose, ma che sono perfette per le coppie che vogliono stare più tranquille, è passare le proprie vacanze in un ambiente romantico e che permette una maggiore intimità. Per gli amici Alghero, San Teodoro, Villasimius e Pula.. località dove c'è più vita :)

villasimius sardegna
Villasimius | foto di paPisc su Flickr

9. UN ITINERARIO DI 7 GIORNI DA CONSIGLIARE A UN VIAGGIATORE ZAINO IN SPALLA O A DEI CAMPEGGIATORI CON AUTO AL SEGUITO?


Sicilia: 7 giorni!! Troppo pochi! Significherebbe dover tralasciare troppe bellezze...!
Ci proviamo comunque.
Giorno 1: Catania e l'Etna
Giorno 2: Siracusa e Marzamemi
Giorno 3: Ragusa ed il Barocco Ibleo (Modica è imperdibile!)
Giorno 4: La Valle dei Templi
Giorno 5: Palermo e la Riserva dello Zingaro
Giorno 6: le Egadi
Giorno 7: uno a scelta tra i tanti borghi medioevali di Sicilia, impossibile elencarli tutti..!

Sardegna: un viaggiatore a zaino in spalla può seguire la rete sentieristica della Regione Sardegna, ottima anche da fare in mountain bike o a cavallo, poco conosciuta ma assai sviluppata, mentre i campeggiatori possono profittare dei tanti campeggi sparsi lungo le nostre coste, in entrambi i casi il consiglio è uno, non rimanete sempre nello stesso posto, profittate per girare, la Sardegna è fantastica ed offre tanti spunti, tanto mare, tante spiagge, ma anche tante tradizioni e tanti incantevoli paesi all'interno. Non fermatevi in superficie, sarebbe un peccato!

Modica Sicilia
Modica | foto di luca_ontheweb su Flickr

10. UNA DRITTA LOW COST


Sicilia: Eccone più di una... :)
Scegliete gli itinerari meno battuti dal turismo di massa: i prezzi per mangiare e dormire, nei paesini della Sicilia non-turistica, sono ancora abbastanza “low”.
Abbandonatevi al piacere del cibo “di strada”: arancini e schiacciate a Catania, ma anche i panini in vendita nei camioncini degli ambulanti o gli “arrusti e mangia” con carne di cavallo, polpette e involtini; le panelle in vendita agli angoli delle strade a Palermo, le scacce a Ragusa, gli innumerevoli dolci, i cannoli, le “raviole”…per pochi euro si gratifica il palato e il portafoglio è salvo!
Nelle città come Catania e Palermo, potete scegliere gli ostelli: sono moderni e puliti, e c'è un'atmosfera giovane e allegra. Appena arrivati in città, procuratevi una copia di Lapis, una free press che si trova facilmente nei locali e bar sia a Catania che a Palermo: ci trovate segnalati eventi, concerti, serate (la maggior parte gratuite) e locali, bar e ristoranti frequentati dai siciliani, fuori dai circuiti turistici e quindi più caratteristici e sicuramente più “low cost”.
E infine, last but not least, scaricate le audio guide MP3 di Listen to Sicily: un tuffo nella storia artistico-culturale della Sicilia, per di più gratis!!!

Sardegna: Bosa, l'incantevole perla della Planargia, dove esiste l’unico B&B&B che conosca, dove la terza B sta per Baratto.. volete essere ospitati? Portate qualcosa in cambio ma prenotate per tempo :)

Bosa Sardegna
Bosa | foto di Massimo Frasson su Flickr
Che dire? Un grazie enorme ad entrambi per la gentilezza, la disponibilità e la mole di consigli che ci avete dato! 
A tutti, buon viaggio!!!

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento