giovedì 13 ottobre 2011

Alla sagra di Marradi a bordo del treno delle castagne!

Un appuntamento autunnale imperdibile 
che si ripete nelle stesse modalità anche le domeniche
6, 13, 20 e 27 ottobre 2013!
Ottobre si tinge come ogni anno di marrone! Non inteso come colore, o almeno non solo. A Marradi, un piccolo e grazioso comune montano della provincia di Firenze quasi al confine con l'Emilia-Romagna, ritorna uno degli appuntamenti principe dell'autunno. Anzi, la sagra delle castagne, giunta alla 48^ edizione, è già iniziata la scorsa domenica! E proseguirà per tutto il mese.

In passato ho già parlato di questo evento che attira migliaia di persone da tutto il centro Italia e per alcune informazioni vi rimanderò ai vecchi post, ma ci sono alcuni aggiornamenti che è necessario fare: primo tra tutti, l'orario dei treni a vapore che portano alla sagra.
Sì, perchè a Marradi arriva il Treno delle castagne! Delle locomotive a vapore che trainano dei vagoni d'epoca (i "centoporte" dalla livrea verde anni '20) e partono da Pistoia e da Bologna diretti verso l'Appennino Tosco-Emiliano percorrendo in un senso e nell'altro la linea ferroviaria Faentina che congiunge Firenze e Faenza.

Da Pistoia il treno gestito dalla Ferrovia Val d'Orcia partirà il 16 ottobre alle 7:40 e farà prima tappa a Prato (alle 8:00), Firenze Rifredi, Firenze Campo Marte (alle 8:30), Pontassieve e Borgo San Lorenzo per giungere alle 10:10 a Marradi. Il ritorno è programmato alle 16:30 (arrivo a Pistoia alle 19) ed il prezzo per gli adulti è di 30 €, ingresso alla sagra escluso.
Qui trovate altre informazioni.

Da Bologna il servizio previsto è diverso: la partenza è prevista il 16 ottobre alle 7:45 con soste a Castel S. Pietro (alle 8:10), Imola (alle 8:30), Castel Bolognese (alle 8:40), Lugo (alle 8:55), Cotignola (alle 9:00) e Faenza (alle 9:15) con arrivo a Marradi alle 10:40.
Il ritorno è fissato alle 17:05 con arrivo a Bologna alle 19:30. Il prezzo da Bologna  è di 50 €  (30 € da Faenza) per adulto con ingresso alla sagra compreso o 70 € compreso il pranzo.

COSA VI ATTENDE A MARRADI?

Il marrone di Marradi, un prodotto marchiato IGP (Indicazione Geografica Protetta), e tanta, forse troppa, gente che si accalca intorno agli stand gastronomici. Oltre ai marroni sfusi troverete tutti i piatti tradizionali da esso derivati: il castagnaccio, la torta di marroni, i tortelli al ripieno di marroni, i marron glaces, le bruciate (così si chiamano a Firenze e provincia le caldarroste), le marmellate di marroni...
Lungo le strade e le piazze cercheranno di esibirsi artisti di strada e musicisti.

COME ARRIVARE A MARRADI

La maggior parte arriva in auto ed è "costretta" a lasciarla fuori dal paese, ma i parcheggi sono numerosi ed è attivo un servizio navetta gratuito che collega le zone limitrofe al centro. Il consiglio spassionato è quello di parcheggiare lontano dalla folla, magari in un angolino non soggetto al pagamento di una tariffa oraria, e poi andare a piedi alla più vicina fermata bus.
In alternativa all'auto e al treno a vapore, ci sono i treni regionali il cui numero viene incrementato nelle domeniche della sagra.

Altre informazioni le trovate nei post degli anni scorsi: 2010 e 2009.

(La foto in alto è di Franco Billi ed è stata tratta dall'album di Sartoni Flavio su Flickr)

i piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento