lunedì 21 novembre 2011

Cosa vedere in Alto Adige: l'architettura tardo gotica del Castel Presule

un castello che sembra uscito da una fiaba...
Castel Presule
L'Alto Adige è una terra di castelli. Tra la Valle dell'Adige e la Valle dell'Isarco se ne contano oltre 400! Tutti (o quasi) a presidio delle vie di comunicazione più importanti.
Sul versante occidentale del Parco Naturale dello Sciliar-Catinaccio e a sud dell'Alpe di Siusi sorge il Castel Presule (in tedesco Schloss Prosels) costruito nel XII secolo per volere dei Vols, i signori della vicina Fiè allo Sciliar.

Trecento anni dopo, nel 1517, come testimonia un'iscrizione posta sopra il portale esterno, Leonhard von Vols, discendente della famiglia, ristrutturò il maniero e lo completò con una cinta muraria fortificata che gli dette l'aspetto fiero ed imponente che possiamo ammirare tutt'oggi.

Impossibile non notarlo se passate per Fiè o Castelrotto!
La sua sagoma bianca che si delinea sullo sfondo di prati e boschi denota un'architettura tardo-gotica, uno stile che si riscontra negli ambienti interni, nei soffitti e nei rivestimenti in legno, e soprattutto negli affreschi di epoca tardo medievale a tema cavalleresco che decorano il cortile.

Castel Presule

Assolutamente da consigliare la visita al castello, a cominciare dal pianterreno dove si trova la sala dei pilastri, una delle più belle di tutto l'edificio! La particolarità di questa sala è dovuta alla presenza di quattro pilastri in pietra arenaria di forma ottagonale che sorreggono il soffitto a volta. Al suo interno è presente una prestigiosa collezione di armi e armature - appartenuta a Franz Anton von Kofler - del XIX secolo provenienti dalla battaglia di Custoza e Solferino (tra il 22 ed il 17 luglio del 1848) ma anche del periodo di Leonhard von Vols. Di particolare pregio la rara collezione di armature di samurai.

Altre sale che meritano una menzione sono la Sala dei Cavalieri, la cappella dedicata a Sant'Anna e la galleria che ospita parte della "quadreria di Ca' dei Bezzi" con disegni e dipinti del XIX e XX secolo.

Sono possibili solo visite guidate, tutti i giorni escluso il sabato (ingresso adulti 7 €) nel periodo estivo e dopo il 31 ottobre solo su prenotazione per gruppi (prezzo a persona 5 €).

Il castello ospita anche concerti di musica classica e mette a disposizione la cappella, la terrazza, il cortile, la sala dei cavalieri e la sala del caminetto per eventi e cerimonie indimenticabili!
Per info: info@schloss-proesels.it.

NOTA

Ogni anno il castello è il punto di arrivo della tradizionale "Cavalcata di Oswald von Wolkenstein", un appuntamento che raduna gli abitanti della zona e migliaia di turisti! Teatro della manifestazione sono il Colle di Castelrotto, Castelforte, Ponte Gardena, Siusi ed il Castel Presule, dove si svolge l'ultima gara del torneo (prossimo appuntamento: 14-16 giugno 2013).

(Foto tratte dall'album di Gloria Chang su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento