mercoledì 30 novembre 2011

Ryanair Cash Passport? No, grazie! Dal 1° dicembre 2011 si cambia: i costi e le informazioni sulla nuova carta

Addio ai voli veramente low cost
Un post-protesta sull'introduzione della Ryanair Cash Passport.
Leggi tutto il post e se vuoi di' la tua opinione!
Ryanair Cash Passport
Oggi è un giorno importante, almeno per tutti coloro che amano viaggiare e cercano di risparmiare il più possibile. Ed è anche un giorno triste. Il 30 novembre 2011 è l'ultimo giorno in cui sarà possibile acquistare un volo Ryanair con una PayPal prepagata (o una delle altre carte prepaid del circuito Mastercard) senza pagare le pesanti commissioni di 6 € a tratta a persona per i voli all'estero, a cui va aggiunta l'iva del 21% per i voli nazionali (7,26 €).
Dal 1° dicembre, per non pagare queste tasse amministrative aggiuntive, occorrerà utilizzare la RYANAIR CASH PASSPORT.

Che cosa cambia? Potrebbe dire qualcuno... in fondo si tratta "solo" di una nuova carta (tra parentesi, l'ennesima) che andrà a sostituire le precedenti. Anzi, con una sola scelta ci sarà meno confusione...
Invece cambierà tantissimo.

Ryanair Cash Passport

Progressivamente siamo sempre andati a peggiorare. Ad esempio fino a due anni fa circa si poteva utilizzare la Postepay, la prepagata del circuito Visa Electron (costo della carta 5 €): ricarica al costo di 1 euro, in tempo reale!
La stessa immediata disponibilità del credito caricato si aveva con la prepagata del circuito Mastercard (io avevo subito comprato la PayPal prepagata, gratuita con 50 € di ricarica): 0,90 € ad operazione.

Con la Ryanair Cash Passport invece?
Vediamo punto per punto:

SOTTOSCRIZIONE

Si può acquistare la Ryanair Cash Passport (l'unica, ripeto, che dal 1° dicembre permetterà di non pagare le spese amministrative per i voli della compagnia irlandese) solo online sul sito della Ryanair, versando 185 €!!!!
10 € per l'attivazione (rimborsati da un voucher del valore equivalente) + 175 € come importo minimo ogni volta che verrà effettuata una ricarica!
Quindi, tanto per capirci, se un volo A/R vi costa 80 € non potrete più caricare quella cifra ma dovrete versare almeno 175 €....
Non solo! Se non avete il passaporto, non potete acquistarla! All'atto dell'iscrizione tra i campi obbligatori c'è anche il numero del passaporto. No passport, No Ryanair Cash Passport....
La carta verrà spedita via posta all'indirizzo indicato senza costo alcuno.

SPESE DI COMMISSIONE

Una delle note meno liete. La commissione della ricarica costa 3 € e si può effettuare solo online da un'altra carta di credito o debito del circuito Mastercard o Visa.
Quando saranno disponibili i soldi versati? Dopo 24 ore... Quindi il "visto e preso" non sarà più possibile se non avrete disponibilità di soldi nella carta.
Altre spese di commissione:
  • Commissione ATM per prelievo nel paese di residenza 2 €
  • Commissione ATM per prelievo all'estero 5 €
  • Commissione per ritiro di contante agli sportelli bancari o agli agenti di cambio, 6 € per un importo massimo di 200 €

PENALI

Volate con la Ryanair solo saltuariamente, diciamo una volta all'anno? Se farete così anche in futuro e sottoscriverete la nuova carta rischiate di pagare la commissione mensile di inattività... trascorsi 6 mesi dall'ultimo utilizzo, ogni mese verranno addebitati 3 €!
Dato che ogni ricarica costa 3 € e deve avere un importo minimo di 175 €, se avete intenzione di sottoscrivere la Ryanar Cash Passport, per il primo anno dovrete sborsare come minimo ben 363 €! Un euro al giorno... 185 € per l'attivazione (facciamo un esempio: supponiamo sia oggi) e altri 175 € dopo 6 mesi dall'ultimo utilizzo (continuando nell'esempio: se tra 6 mesi acquistate un volo, tra un anno dovete fare un'altra ricarica) + 3 € di commissione, a meno che non vogliate pagare la penale per inattività (3 € al mese).

Le altre spese di commissione, gli importi massimi versabili, le penali e tutte le altre condizioni della nuova carta li trovate su www.cashpassport.com
Per adesso mi sembra di avervi intristito abbastanza...

NOTA: il titolo di questo post "Ryanair Cash Passport? No, grazie!" e la sua pubblicazione in data odierna sono stati concordati con altri "colleghi" e amici Travel Blogger per far sentire la nostra voce  di "viaggiatori low cost" - per quanto piccola possa essere -  contro le ultime politiche commerciali della Ryanair, compagnia che negli anni abbiamo tutti utilizzato e imparato ad apprezzare per i suoi servizi e i suoi prezzi, ma che ultimamente sta diventando sempre meno low cost e sempre più piena di complicazioni!

AGGIORNAMENTO settembre 2012: come mi hanno giustamente notare alcuni lettori, l'utilizzo della Ryanair Cash Passport NON è limitato solo all'acquisto di voli sul sito della Ryanair. Credo che sia stato espresso abbastanza chiaramente nel post (o forse no... questa è l'occasione per ribadirlo). Il nocciolo fondamentale della "protesta" dei Travel Blogger è che qualsiasi utente che voglia compare un volo (non parlo dei clienti abituali per i quali cambia ben poco, ma di colui che non viaggia spesso) se non vuole pagare un supplemento di 6 € a tratta (o 7,26 € per quelli nazionali) deve sottoscrivere una nuova carta. In sostanza è una questione di principio: se desidero fare i miei acquisti con una carta di credito, a rigor di logica ho già provveduto a procurarmi una carta di credito, giusto? Perchè ne devo sottoscriverne un'altra per acquistare dei biglietti aerei, anche se poi posso usarla anche in altri modi???

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!

Posta un commento