martedì 13 dicembre 2011

Due buoni motivi per andare a Malaga: la Feria d'agosto e la Fiesta de Verdiales!

Verdiales Malaga
Malaga è la seconda città dell'Andalusia ed un importante porto da oltre due millenni fin dai tempi dei Fenici. Di qui partivano le navi romane dirette a Bisanzio, e quando venne conquistata dai Mori nel 711 divenne città araba per oltre 750 anni, fino a quando i cristiani non la riconquistarono nel 1487 dopo un cruento assedio.
Nonostante il suo ricco passato di storia, ho sentito giudizi molto contrastanti sul suo conto.

Forse la colpa sarà dei palazzoni costruiti l'uno sull'altro fino alla spiaggia, non so (qui trovate le impressioni di Francesca su Zoover)... Eppure il miscuglio di stili della Catedral, il castello moresco de Gibralfaro e soprattutto le imponenti mura dell'Alcazaba sembrano materiale interessante per un turista che non vada in cerca solamente delle spiagge della Costa del Sol. Senza considerare che qui è nato Picasso e si trovano la sua Casa Natal ed un museo con molte delle sue opere.

tori Malaga
foto di mer de glace
Vogliamo poi parlare della cucina? Magari in un'altra occasione :-) basti per il momento dire che l'Andalusia è terra dai sapori forti come la deliziosa zuppa fredda di pomodori gazpacho, gli embutidos (gli insaccati), il rabo de toro (la coda...), le albondigas di manzo (polpette) o il salmorejo, una zuppa con uova sode e prosciutto.

Se non trovate tutto ciò meritevole di una visita durante un giro dell'Andalusia, allora proviamo a stuzzicare la vostra curiosità con due ricorrenze:
  1. la prima è la Feria de Malaga che si svolge ogni anno a metà agosto: così come accade a Siviglia, viene rievocata la conquista della città, in mano agli infedeli, da parte dei cattolici re Ferdinando e regina Isabella di Aragona. La rappresentazione è grandiosa ed i festeggiamenti vanno avanti per una settimana tra cortei in sfarzosi costumi tradizionali e carrozze decorate, spettacoli, sherry e vino Moscatel!
  2. La seconda è una festa di origine campagnola che si tramanda per secoli di padre in figlio: la Fiesta Mayor de los Verdiales! Il 28 dicembre, El dia de los inocientes (che in Spagna corrisponde al nostro pesce d'aprile) in migliaia si radunano nella periferia di Malaga, alla Venta del Tunel, al Puerto del Sol, all'Axarquia o nella Valle del Guadalhorce, per ascoltare le pandas, delle bande vestite in costumi tradizionali che suonano con strumenti d'epoca musica medievale moresca, chiamata appunto Verdiales. La festa dicono che sia la più sentita dagli abitanti di Malaga! Ai cantaores (i cantanti) con la chitarra si uniscono i bailaores (ballerini) in un clima generale di allegria.
(Foto in alto tratta dall'album di vreimunde su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento