domenica 1 gennaio 2012

I buoni propositi di un (aspirante) travel blogger

"La strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni"
... spero che la mia porti da un'altra parte!
propositi viaggiatori
Buon 2012!!! Dopo un primo bilancio dell'anno passato e la top ten dei post più letti del 2011, eccoci ai tradizionali propositi di inizio anno.
Prima di propinarvi un'altra lista, una premessa. O meglio, un breve escursus di quello che sono stati gli ultimi 12 mesi per il blog.

Come dicevo ieri, quello trascorso è stato un anno col segno decisamente positivo :-) Ho conosciuto nuove persone, molte virtualmente, alcune anche "dal vivo". Tutte quante, in misura diversa, mi hanno arricchito e hanno contribuito alla crescita di Girovagate. Nel 2011 ho partecipato al mio primo viaggio-stampa, al primo blog tour e al primo SMT (Social Media Team... a tal proposito leggi la nota (*) in fondo al post) anche se in alcune occasioni ho dovuto rinunciare ad inviti molto allettanti.
Il primo proposito è proprio questo: dire più volte di "sì". Bramo nuove esperienze :-) spero di fare le scelte giuste.

(foto di 365DaysofChelsea)

Soprattutto il 2011 è stato l'anno di Travel Different! Un nuovo, innovativo (lo speriamo) magazine di viaggi, fondato insieme ad altri 7 ragazzi/e travel blogger. Un gruppo pieno di entusiasmo che si è già fatto notare in numerose iniziative a partire dai Macchianera Blog Awards (leggi qui) e che spero avrete il piacere di sentire ancor di più nei prossimi anni. Li ringrazio uno per uno per quello che mi stanno dando.

Per ultimo, mi auguro di diventare un buon travel blogger. Mi sto piano piano equipaggiando... cercherò di essere più presente sui Social (Facebook e Twitter su tutti, poi mi lancerò anche su altre piattaforme) e raccontare in maniera più coinvolgente le mie esperienze. Lo spero. Io ce la metterò tutta! :-D

(foto di marsmet523)

In sintesi, questi i miei 10 propositi per il 2012:
  1. viaggiare di più (un classico, ma non potevo iniziare diversamente!)
  2. partecipare a più eventi social come blog tour ed SMT (sperando di essere invitato ;P)
  3. partecipare a più eventi turistici, per approfondire le tematiche del viaggio che mi interessano e conoscere nuove persone con la stessa mia passione
  4. essere più spesso un viaggiatore, sempre meno un turista
  5. utilizzare di più i mezzi social per condividere le esperienze
  6. fare un viaggio "alternativo": in una missione in Sudamerica ad esempio
  7. entrare più in contatto con i luoghi che visiterò (conoscere la gente, le usanze...)
  8. viaggiare di meno con la mia auto ed usare di più aereo, treno e mezzi pubblici. Per migliorare l'impatto sull'ambiente e... sulle mie tasche :-)
  9. per quanto possibile, ricercare sempre le offerte più vantaggiose ed i modi più economici per viaggiare! Nel tempo della crisi il viaggio non deve essere concepito come un lusso, ma se le finanze sono poche occorre gestirle al meglio
  10. interagire di più con i lettori del blog :-) Sarà mio compito cercare di stimolarvi... spero che anche voi mi darete una mano! 
  11. ...fuori classifica: scrivere post meno lunghi e noiosi! :-D
E voi? Quali sono i vostri "buoni" propositi da viaggiatori per questo 2012?

(*) ho anche constatato che la difesa dei termini italiani in alcuni settori, come il Travel, è quasi una battaglia persa.... non si danno consigli ma tips, non si pianifica ma si stila una bullet list con le things to do. Pensavo che solo l'informatica fosse permeata dagli anglicismi, invece è il web ed il trend 2.0 a preferire l'utilizzo di certi termini. Io finchè potrò, eviterò quanto possibile parole traducibili tranquillamente nella nostra lingua.

(Foto in alto tratta dall'album di mvcorks su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!

Posta un commento