sabato 7 gennaio 2012

Il Santuario ed il Presepe artistico di Cigoli, San Miniato

Il presepe artistico di Cigoli sarà visitabile per il 12° anno 
dal 7 dicembre 2013 al 12 gennaio 2014.
presepe artistico Cigoli Pisa
Solo un paio di settimane fa vi ho parlato della "via dei Presepi" di Castelfiorentino, una bella rassegna con alcuni lavori d'eccellenza che chiuderà domani i battenti. Lo stesso accadrà anche per il Presepe artistico di Cigoli, in provincia di San Miniato (PI). Un altro piccolo capolavoro opera di un gruppo di volontari accomunati dalla medesima passione.

Cigoli si raggiunge facilmente dalla superstrada Firenze-Pisa-Livorno uscendo all'altezza di San Miniato dalla quale dista solamente pochi chilometri. Percorrendo il breve tratto della Tosco-Romagnola si nota immediatamente la torre che sbuca sopra le case in alto, ben illuminata dalle luci nel periodo natalizio :-)
Attorno alla torre sorge il paese, famoso per il Santuario Madre dei bimbi. La chiesa venne costruita all'interno del castello nel 1194, ma fu nella seconda metà del 1300 che nacque il culto dell'immagine della Madonna, successivamente posta nel tabernacolo della navata sinistra.

Il "miracolo del 21 luglio 1451", in cui la Madonna di Cigoli riportò in vita un neonato di una paesana, fece accrescere la devozione per la Vergine Santa e tutt'oggi vengono organizzati dei piccoli pellegrinaggi per la sua venerazione.

presepe artistico Cigoli Toscana
 presepe artistico Cigoli Toscana

Recentemente un'opera realizzata su un'intera parete in fondo alla stessa navata sinistra, una Pala compiuta dal pittore Sanminiatese Luca Macchi in occasione del 25° anniversario del ritrovamento dell´immagine sacra della Madonna (per ulteriori dettagli vi rimando al sito www.madrebimbicigoli.it) ha riacceso i riflettori verso Cigoli. Insieme all'annuale Presepe Artistico che dal 2001 il gruppo dei "Giovani Presepisti" allestisce nel locale adiacente il santuario.

presepe artistico Cigoli Toscana

Ben 100 metri quadrati di spazio che ospitano le case di Nazaret, il presidio dei Romani ed ovviamente la Natività. Tutto intorno la quotidianità di un popolo rurale: le greggi, i campi arati, il fornaio che prepara il pane, il tosatore di pecore, e così via... un grande affresco di 2000 anni fa, fatto con una grande attenzione per i dettagli.

Se volete andare a vederlo, domani è l'ultimo giorno... altrimenti l'appuntamento è rimandato al dicembre di quest'anno :-)


Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento