mercoledì 4 gennaio 2012

Il rincaro dei trasporti cambierà il modo di viaggiare?

rincaro carburante
L'ennesima stangata sui trasporti porta inevitabilmente i viaggiatori a porsi delle domande: quali mezzi converrà prendere per i prossimi viaggi? Il treno? L'auto? L'aereo? Ovviamente il problema non si pone per le destinazioni a medio e lungo raggio, ma per chi sceglierà come meta l'Italia e l'Europa.

Addio alle vacanze in auto?

Limitiamoci ad analizzare i dati di fatto. Il prezzo del carburante sta salendo a livelli vertiginosi in tutta Europa ed in particolare all'interno dei nostri confini. In Italia abbiamo le tariffe più alte del continente :-(
Sembrano passati secoli, ma nel 2009 la benzina si attestava su 1,114 €/litro ed il gasolio su 1,051 €/l.
Lo stesso monitoraggio del Quotidiano Energia diffuso ieri ha segnalato che il prezzo medio praticato dalle compagnie principali è di 1,740 €/l per la benzina e di 1,7 €/l per il gasolio. In 6 regioni (Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Toscana e Umbria) sono scattate le addizionali sulla benzina facendo balzare il prezzo medio verso 1,8 €/l!!! Il picco massimo di tale aumento si è avuto nelle Marche con un +9,1 cent/l ma anche in Liguria, Piemonte e Toscana non si scherza con +6,1 cent/l... l'unica regione in controtendenza è l'Abruzzo che aveva introdotto le addizionali il 1° gennaio del 2011 e ha deciso di toglierle con l'avvento del nuovo anno (-3,1 cent/l).

Non va meglio per i pedaggi delle autostrade. L'aumento medio è del 3,5%, ma leggete qui sotto: in Val d'Aosta si registra un +14,17%!
- sull'autostrada del Brennero +1,22%
- sulla Torino-Savona +1,47%
- sulla Genova-Ventimiglia +5,22%
- sulla Milano-Novara +6,80%
- sulla Brescia-Padova +7,45%
- sulla strada dei Parchi tra Lazio e Abruzzo +8,06%
- sull'autocamionale della Cisa + 8,17%
- sulla Torino-Piacenza +9,17%
- sulla Torino-Aosta +11,75%
- sul raccordo autostradale della Val d'Aosta +14,17%

Non giungono notizie sui bolli auto mentre si parla di superbollo per i mezzi sopra i 185 cavalli...

E le RC auto? Circolano notizie secondo cui ci saranno presto aumenti del 5-6% con rincari fino al 20% al Nord per la fascia "40enne con auto di media cilindrata" (fonte Corriere della Sera).

rincaro regionali
(foto di JimmY2K)

Viaggiare in treno in Italia: comodo e veloce solo con le Frecce ma...

Il sistema dei trasporti ferroviari sta subendo in questi anni dei forti cambiamenti e non tutti volti a migliorare la situazione. Chi per lavoro (i pendolari) si sposta con i treni regionali vede assottigliarsi di mese in mese il parco-treni a disposizione e al contempo aumentare le tariffe: è notizia di questi giorni che le corse singole aumenteranno in Toscana del 20% dal 1° febbraio (la fascia 10 km passerà da 1,20 € a 1,40 €, quella 50 k da 3,80 e a 4,60 €, e la 100 km da 6,40 € a 7,70 €) mentre per gli abbonamenti ci sarà da aspettare fino a giugno per il rialzo :S
Emilia Romagna, Lombardia e Liguria hanno già provveduto lo scorso anno con un balzo rispettivamente del 20%, 22,5% e 25%.

Se volete spostarvi su rotaia sui "treni a percorrenza lenta" calcolate quindi che non solo i tempi saranno lunghi ma che i mezzi a disposizione saranno sempre meno (ne sanno qualcosa coloro viaggiano dal Sud al Nord Italia e viceversa) e i costi sempre più alti.
I Frecciarossa d'altro canto sono sempre di più ma sempre più cari! Secondo un esposto del Codacons ci sono stati recentemente aumenti occulti del 9,9% a causa della riduzione del 33% dei posti in 2^ classe che costringerebbe gli utenti ad andare in 1^...

Il mezzo più conveniente è l'aereo?

Sembrerebbe di sì... ma anche qui l'aumento del carburante si ripercuoterà inevitabilmente su noi passeggeri e prima o poi si tradurrà in aumento delle tasse o delle tariffe base. Anche le compagnie Low Cost da mesi hanno piano piano ritoccato le tariffe o introdotto assurdi metodi di pagamento (ogni riferimento alla Ryanair Cash Passport introdotta per non pagare le spese amministrative, NON è puramente casuale).

backpacker
(foto di garryknight)

Quindi, in conclusione? 

... gambe in spalla e partire all'avventura! Chi lo sa, forse il 2012 segnerà il boom dei viaggiatori zaino-in-spalla. Almeno che qualcuno non voglia tassare anche i backpackers :-)

(Foto in alto tratta dall'album di rogimmi su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e adesso anche su Twitter!

Posta un commento