martedì 28 febbraio 2012

Bruxelles insolita: le chemin de croix nel quartiere Uccle

Uccle, Bruxelles
"Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi". Da sempre in Italia Pasqua e Pasquetta, al di là del significato religioso, sono sinonimo di gita fuoriporta. Stavolta facciamo un salto oltre le mura della nostra città ed andiamo in Belgio, più precisamente a Bruxelles per scoprire il poco conosciuto quartiere di Uccle.

Uccle è un'elegante zona residenziale attraversata da viali alberati. Noi l'abbiamo solo attraversata velocemente perchè alla fine in un viaggio di 4/5 giorni si devono purtroppo fare delle scelte... La cosa più interessante da vedere secondo me è la casa-museo di David et Alice van Buuren (Ave Leo Errera 41) in stile Art Deco anni '20 dove dal 1975 sono esposte le bizzarre e disparate collezioni dei coniugi olandesi che vanno dalle introvabili lampade Lalique alle bellissime ceramiche di Delft fino a dei disegni originali di Van Gogh.

St-Gilles Bruxelles
foto di John & Melt Kots
La sera del Venerdi Santo da qualche anno si svolge lo Chemin de Croix, una via Crucis al lume delle torce per le strade di questa zona periferica a sud del centro. Un'opportunità per un cattolico di vivere un'esperienza particolare ed un'occasione per recarsi in visita anche al vicino St-Gilles, il quartiere Art Noveau che possiede alcune piccole perle. Tra tutte non perdetevi l'Hotel Hannon (oggi un museo) in Avenue de la Jonction 1 e la Porte de Hal, l'unica porta sopravvissuta delle antiche cinte murarie di Bruxelles risalenti al 1300, che al suo interno un tempo ospitava una prigione ed oggi un piccolo museo con una collezione di giocattoli del 1800.
(Foto in alto di gaetanku su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento