giovedì 2 agosto 2012

Dove mangiare in Val Rendena: Agritur La Trisa, i sapori di una volta

Agritur La Trisa
I giorni trascorsi in Val Rendena sono stati caratterizzati da tre elementi principali: 1) una compagnia affiatata (fondamentale per la riuscita di qualsiasi viaggio) 2) scenari naturali da togliere il fiato (che splendore la Val Genova! Ed ancora non ho parlato delle cascate di Vallesinella e di Madonna di Campiglio...!) 3) grandi abbuffate di piatti tipici della cucina trentina!
Al ritorno dalle nostre scampagnate ci hanno sempre atteso tavole ben imbandite di prelibatezze e ben presto abbiamo capito che la nostra "vacanza attiva" doveva essere più dinamica per bruciare tutte le calorie accumulate! D'altra parte come si fa a resistere a tanta bontà? Guardare (e continuare a leggere) per credere :-)

Agritur La Trisa

AGRITUR LA TRISA

Giustino è un paesino piccolino ai cui margini si trova un agriturismo da primato. Qui, 10 anni fa, è nato il primo yogurt biologico del Trentino! Una delle tante delizie prodotte nell'Azienda Agricola Antica Rendena, la fattoria che la famiglia Cosi manda avanti dal 1920 nel segno della tradizione e dell'innovazione. Un amore che si manifesta nell'iniziativa "Fattoria Didattica", tre proposte rivolte ai bambini per far loro conoscere gli animali, la vita dell'agricoltore e come viene fabbricato il formaggio. Come ci ha spiegato Manuel Cosi, il vulcanico cuoco gestore insieme a Giovanni dell'Agritur "La Trisa" (sempre di proprietà della famiglia) i ragazzi vivono in un mondo sempre più estraneo alla campagna e spesso non hanno mai visto una mucca o una pecora da vicino... Fattoria Didattica si propone di riavvicinare le nuove generazioni alla semplicità dell'ambiente rurale.

Agritur La Trisa

Ma adesso parliamo dell'Agritur. La Trisa - l'utensile in legno con il quale si mescola la polenta - propone piatti genuini, tipici della regione così come lo è l'arredamento: rustico, in legno, con la stube al centro della sala ed un bel camino al quale sono appesi i campanacci con la cintura in cuoio e decorazioni colorate come quelli che un tempo venivano messi al collo delle mucche di razza Rendena alla fine della stagione dell'alpeggio e che oggi sono i premi delle fiere dedicate agli allevatori di bestiame.

Agritur La Trisa

La nostra cena è iniziata con una lunga, interminabile, serie di antipasti: affettati misti tra cui non potevano mancare lo speck e la mortandela (un salume buonissimo che assomiglia al salame ma non è un insaccato bensì una pasta macinata di carni di maiale), formaggi, carne salada ed un piatto che ci avrebbe accompagnato per i giorni successivi... la polenta. Della squisita polenta concia che insieme al formaggio "fior di rendena" fuso e al rotolo alla trentina è stata il top della serata. Anche se sinceramente tutto quello che ci è stato servito è stato veramente molto buono, a partire dagli gnocchi agli spinaci e ai canederli (il terzo del tris di primi...), lo spezzatino e lo yogurt finale accompagnato dai frutti di bosco!

Agritur La Trisa

... non manca qualcosa?
Ma certo! Come da tradizione trentina la cena non poteva non concludersi  con un sorso (per qualcuno anche più di uno) di grappa!

Agritur La Trisa
Via Manzoni 50, 38086 Giustino (Trento)
Telefono: +39 0465-501665 Cell: 335-6790180 (Manuel Cosi)

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento