mercoledì 19 settembre 2012

Gran Premio Tazio Nuvolari, il fascino del mito

Quando corre Nuvolari, quando passa Nuvolari,
la gente arriva in mucchio e si stende sui prati,
quando corre Nuvolari, quando passa Nuvolari,
la gente aspetta il suo arrivo per ore e ore
e finalmente quando sente il rumore
salta in piedi e lo saluta con la mano,
gli grida parole d'amore,
e lo guarda scomparire
come guarda un soldato a cavallo,
a cavallo nel cielo di Aprile!

(da "Nuvolari" di Lucio Dalla)
Tazio Nuvolari
Spesso nel linguaggio comune la parola "mito" viene utilizzata a sproposito. Dal punto di vista etimologico deriva dal greco mythos che significa parola o racconto, un racconto collocato indietro nel tempo, sospeso in uno spazio in cui la realtà si confonde con la leggenda, dove divinità ed eroi sono protagonisti con gesta intrise di solennità, coraggio e sacralità. Al giorno d'oggi per essere definito un mito basta che un giocatore si accompagni ad una velina... ma i veri miti sono i personaggi d'altri tempi. Come Tazio Nuvolari, uno dei più grandi piloti di ogni epoca, il campionissimo delle due ruote, intrepido e velocissimo a bordo di auto e moto, ricordato in celebri manifestazioni come il Gran Premio Nuvolari.

Nel 1954, ad appena un anno dalla sua scomparsa, venne istituito il Gran Premio Nuvolari della Mille Miglia per omaggiare il campione che più di tutti si era distinto in quella che tutti definivano la corsa più bella di tutti i tempi, la Mille Miglia appunto: era una gara a cronometro che attraversava la pianura Padana partendo da Cremona e passando per Mantova fino a raggiungere Brescia.
132 km percorsi con vetture che oggi ci appaiono inadeguate per certe velocità, ma che hanno un fascino nemmeno lontanamente comparabile alle auto moderne. Le stesse vetture che adesso sono qualificate come "storiche" e che sfilano in una gara di 1000 km che si dipana in tre tappe sulle strade rettilinee e pianeggianti dell'Italia centro-settentrionale.

Gran Premio Tazio Nuvolari
foto di the_valenza su Flickr
Dal 21 al 23 settembre saranno ben 300 le auto d'epoca (potevano iscriversi solamente quelle immatricolate dal 1919 al 1969) che si contenderanno la 22^ edizione del Gran Premio Nuvolari. La partenza è fissata per le 13 di venerdi 21 settembre a Mantova, ma già dalle 8 del mattino chi si recherà in piazza Sordello ed al viale Tè potrà vedere da vicino i bolidi e assistere alle verifiche tecniche.

PROGRAMMA

Il primo giorno le auto attraverseranno i paesi di Suzzara, Reggiolo, Correggio, San Martino in Rio e Rubiera per giungere all'Autodromo Nazionale di Modena. Transiteranno da Spilamberto, Bazzano, Bologna, S. Lazzaro di Savena, Castel Guelfo e dall'Autodromo Internazionale "Enzo e Dino Ferrari" di Imola per poi fare una sosta a Faenza. Ripartiranno poi alla volta di Forlì, Meldola, Cesena, Santarcangelo di Romagna e all'Autodromo Santa Monica "Marco Simoncelli" di Misano per arrivare alle 22 circa al piazzale Fellini di Rimini.

Il secondo giorno la partenza da Rimini è fissata alle 7 e potete vedere le auto storiche sfilare a Coriano, Montefiore Conca, Sassocorvaro, Lunano, Sant'Angelo in Vado, Bocca Trabaria, San Giustino, Arezzo, Monte San Savino e in Piazza del Campo a Siena! La sosta sarà al Castello di Brolio e poi si riprenderà a percorrere le strade di Bucine, Castiglion Fibocchi, Ponte alla Chiassa, Anghiari, Pieve S.Stefano, Badia Tedalda, San Leo, San Marino, Coriano e Misano. L'arrivo è previsto alle 19 a Rimini.

Il terzo giorno (domenica 23 settembre) partenza di nuovo alle 7 da Rimini e transito a Sant'Apollinare in Classe, Savio, Ravenna, Comacchio, Migliarino, Masi Torello, Ferrara (lungo il circuito del Castello), Poggio Rusco, San Giacomo delle Segnate, Bondanello, San Benedetto Po e Castel d'Ario, per arrivare infine in piazza Sordello a Mantova intorno alle ore 13.
Alle 16:30 ci sarà la cerimonia e la proclamazione dei Vincitori del Gran Premio Nuvolari 2012 al teatro Bibbiena di Mantova.

Il programma completo lo trovate su www.gpnuvolari.it

Se non avete ancora pensato a cosa fare nel prossimo weekend potrebbe essere una bella idea, no? :-) Potreste assistere al passaggio di vetture come la Bugatti (è il caso di dire, "mitica"!) e visitare una delle città che fanno parte del circuito... che facciamo, partiamo? :-)

(Foto in alto tratta dall'album di kitchener.lord su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento