lunedì 15 ottobre 2012

Nasce il Progetto Blog Tour "A ciascuno il suo"

Aciascunoilsuo progetto blog tour
Chi segue il blog sa che da quando è nato (oltre 3000 post fa, che impressione scriverlo!) la massima attenzione è rivolta al viaggio, in ogni suo aspetto, dalla pianificazione dell'itinerario e delle cose da vedere alla scelta del ristorante senza trascurare le offerte per risparmiare su voli e hotel. Una scelta poco di nicchia, come dirà qualche esperto di marketing, ma d'altra parte su Girovagate ci sono le info sui viaggi che ho fatto o che mi piacerebbe fare... senza la pretesa di essere un esperto del settore turistico. Sono o meglio siamo, dato che i viaggi li faccio sempre con la mia compagna, semplicemente delle persone a cui piace parecchio vaggiare. Nell'ultimo anno sono stato invitato a diversi blog tour ed a qualcuno ho avuto il piacere e la possibilità di parteciparvi. Io le considero delle esperienze positive in tutto e per tutto: si conoscono ragazzi che hanno la tua stessa passione, si vedono nuovi posti, si mangia in ottimi ristoranti...
Il tutto seguendo un programma prefissato (giustamente) dagli organizzatori. Un po' come nei pacchetti-viaggi all inclusive :-)
Anche a dei viaggiatori fai-da-te a volte non dispiace avere già la "pappa pronta"! Ma se ci fossero anche dei blog tour autogestiti in cui il blogger si muove autonomamente? Dei blog tour non migliori ma diversi, con l'obiettivo di valorizzare un territorio in un arco temporale?
Da questa domanda, insieme ad altre considerazioni, è nato il progetto "A ciascuno il suo" che vede coinvolti la vulcanica signora Trippando SilviaCeriegi (100 ne pensa e 100 ne fa), la scrittrice amante della Scozia Aurora Domeniconi e Girovagate.

L'idea di base, che si spera svilupperemo ed ottimizzeremo cammin facendo (a tal proposito, il 1° appuntamento con #aciascunoilsuo è fissato tra tre settimane! Ma di questo parlerò in un'altra occasione) è semplicissima e si basa su un paio di concetti:

1) LIBERTA' ED AUTONOMIA: il blogger va in giro come fa di solito o faceva prima dell'avvento dei blog tour :-) con la differenza che avrà a disposizione un hotel in cui dormire e un piccolo budget da gestire come meglio vorrà per le spese di trasporto, i pasti, le escursioni, i divertimenti, i musei, ecc... Ci saranno una serie di indicazioni su "cosa fare" che il blogger potrà considerare o meno, a sua discrezione in base al suo gusto personale. Inoltre potrà contare su alcune agevolazioni fornite dall'ente organizzatore.

2) TIPOLOGIA E COPERTURA TEMPORALE: i blogger (travel, food e non solo) saranno selezionati e divisi in tre macro categorie:
- single
- coppie
- famiglie
Invece di seguire lo stesso programma, ogni blogger avrà la libertà di "fare quel che più gli piace", in weekend separati, in modo che alla fine del blog tour "A ciascuno il suo" ne escano fuori una serie di esperienze diversificate in base al target. Ci sarà chi sceglierà di andare in un parco giochi e chi vorrà partecipare a una sagra, chi si rilasserà in una stazione del benessere e chi sceglierà di visitare una città in bicicletta.
Alla fine dell'esperienza si avrà così un'ampia panoramica di quel che offre un territorio.


I dettagli tecnici ed altre informazioni che possono interessare eventuali enti organizzatori li potete leggere nel post di Silvia ed in quello di Aurora.
E se siete interessati potete contattarci scrivendo a girovagate@gmail.com, silviaceriegi@gmail.com o domeniconi.aurora@gmail.com e prepareremo un progetto ed un preventivo su misura per voi :-)

I consigli, le critiche e le osservazioni sono benvenuti!

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook , via Feed e su Twitter!

Posta un commento