giovedì 28 febbraio 2013

Sul Cammino di Santiago: la Casa de Botines di Gaudì a Leon

casa Botines gaudi Leon
Leon è una delle città più interessanti che si incontrano lungo il Cammino di Santiago, l'itinerario medievale di pellegrinaggio verso Santiago de Compostela. La sua cattedrale è una delle più belle ed importanti della Spagna - merito soprattutto delle splendide vetrate - ed insieme alla Colegiata de San Isidro è la principale attrazione turistica. Inoltre Leon nasconde uno dei pochi edifici progettati dall'architetto Antoni Gaudì che non risiedono a Barcellona, la Casa de Botines.

Non si tratta di una delle opere più famose dell'artista catalano, ma se come il sottoscritto siete un suo estimatore, una visita la merita assolutamente! Se non altro per soddisfare la vostra curiosità.
Una premessa è doverosa: non aspettatevi di trovare il "classico" edificio Gaudì-style! Qui siamo di fronte ad uno splendido palazzo in stile neogotico, imponente, ben conservato, quasi austero... delle linee bizzarre e della fantasia di Gaudì c'è poca traccia, forse perchè un castello di ispirazione medievale si addiceva di più alla bellezza sobria di Leon!

casa botines Leon Gaudi
foto di Tomas Fano su Flickr
La Casa de Botines (o Casa Fernández-Andrés) venne costruita per ospitare gli uffici di importanti uomini di affari di Leon nel 1892, in solo 10 mesi. Oggi è sede di una banca e in alcune delle sue sale si tengono delle mostre temporanee. All'interno Gaudì ideò una soluzione che anticipò di molti anni il concetto di "Open Space" inserendo dei pilastri metallici come divisori al posto delle pareti interni.
Quel che colpisce della facciata esterna sono le quattro torri cilindriche che culminano con dei pinnnacoli, che tanto mi ricordano alcuni castelli della Loira, e la scultura che rappresenta San Giorgio con il drago.
Nella piazza antistante c'è anche una statua dello stesso Gaudì, seduto su una panchina.

Il palazzo, che si trova in Calle de la Legión accanto al Palazzo dei Guzmanes, è uno dei tre edifici di Gaudì che si trovano fuori Barcellona. Gli altri due sono il Palacio Episcopal ad Astorga (link) e El Capricho in Cantabria (link).


Ti potrebbero anche interessare:
(foto di rtoledop su Flickr)

Ti piace il blog? Seguilo su Facebookvia Feed e su Twitter!

Posta un commento