mercoledì 3 luglio 2013

Trekking sulle colline di Prato alla ricerca del Mausoleo di Malaparte

"Io son di Prato, m'accontento d'esser di Prato, 
e se non fossi nato pratese 
vorrei non esser venuto al mondo" (Curzio Malaparte)
sentiero mausoleo Malaparte Prato
Sulla sommità del monte Spazzavento il panorama su Prato lascia quasi senza fiato. Una visuale a 180° che abbraccia tutta la piana attraversata dal Bisenzio e che prosegue anche sugli altri lati dai quali si scorgono i tetti di alcune piccoli gruppi di case. Al centro del colle (529 metri sul livello del mare possono inserirla nella categoria "montagne"?) è letteralmente adagiato il mausoleo di Curzio Malaparte.
Fu lui stesso a voler essere sepolto su quella cima battuta così costantemente dal vento a tal punto da meritarsi un soprannome più calzante del nome ufficiale "Le Coste". L'autore di "Maledetti Toscani", scrittore-giornalista e uomo di cultura per qualcuno controverso per altri geniale, sicuramente uno dei personaggi più noti partoriti da Prato, si espresse così: "vorrei avere la tomba lassù, in vetta allo Spazzavento, per sollevare il capo ogni tanto e sputare nella fredda gora del tramontano". E così venne fatto.

sentiero mausoleo Malaparte Prato

Pochissimi conoscono il suo vero nome (Kurt Erich Suckert) ma provate a chiedere a un Pratese doc chi sia Curzio Malaparte e difficilmente lo metterete in difficoltà. In molti hanno eletto questo luogo come meta della passeggiata della domenica, sullo stesso itinerario che seguirono migliaia di suoi concittadini il giorno della sepoltura.
In realtà i percorsi principali che conducono al Mausoleo sono due e tantissimi altri segnati dal CAI possono allungare il vostro trekking da un paio d'ore a un'intera giornata. Il paesaggio è più o meno il medesimo, caratterizzato da boschetti di cipressi e faggi, sterpaglie, querce e ginestre disseminate qua e là su ampi prati e pendii poco scoscesi.

sentiero mausoleo Malaparte Prato

Se avete solo qualche ora a disposizione potete scegliere di partire
  • dalla frazione di Santa Lucia (tra Prato e Vaiano) dalla via del Borgo di S.Lucia, percorso n°10 del CAI che troverete anche sotto il nome di "sentiero Malaparte" (1h e 30' circa, difficoltà medio-bassa). Possibilità di compiere anelli lungo i sentieri 12A e 12B che deviano dalla tratta
  • oppure dal versante opposto dalla località La Collina (poco più di un'ora, diccoltà bassa) sul sentiero CAI 12.

sentiero mausoleo Malaparte Prato

Intorno al Mausoleo troverete delle tavole che raccontano la vita e le opere di Malaparte, con qualche stralcio del suo capolavoro, "Maledetti Toscani". Come quello che è inciso sulla tomba e ho riportato all'inizio di questo post.

Ti potrebbero anche interessare:

Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento