venerdì 18 ottobre 2013

Un weekend in Baviera tra montagne, pretzel e castelli

weekend Neuschweinstein baviera
Come inaugurare l’inizio dell’autunno se non con una gira fuoriporta nella vicina Baviera? Per spezzare i 500 e passa chilometri scelgo di passare una fresca notte tra le amate Dolomiti. La scelta ricade sul piccolo paesino di Molveno, immerso nel Parco Naturale Adamello Brenta. Dopo una tappa nella folkloristica Monaco, esaudisco finalmente uno dei miei sogni da bambina: visitare “il castello delle fiabe”, ovvero quello di Neuschweinstein.
Arrivo a Molveno in tarda serata e prima di infilarmi sotto le coperte al caldo, c’è tempo solo per una pizza. Il risveglio gelido, con temperatura di soli 2 gradi, è allietato da una gustosissima colazione che è stata anticipata appositamente per noi. Sicuramente un ottimo giudizio nel rapporto qualità – prezzo per l’Hotel Ariston. 
 
weekend Molveno
 
La fantastica giornata di sole con cui mi sono svegliata, va piano piano peggiorando, facendomi raggiungere Monaco sotto un bell’acquazzone. Premetto che i parcheggi liberi sono inesistenti e anche quelli a pagamento hanno una sosta limitata a poche ore. Fate attenzione perché non siamo Italia, appena sgarrate vi ritroverete una multa attaccata al tergicristallo. Non chiedetemi come faccio a saperlo..
 
L’hotel scelto, MK Hotel Munchen,  si trova in un’ottima posizione, a circa una ventina di minuti dalla zona centrale di Marienplatz oppure a pochi minuti di metro, avendo la fermata della U4, Max-Weber Platz, proprio davanti all’ingresso. Preferisco farmi una piacevole passeggiata sotto la pioggia, attraversando il Maximilianbrucke e seguendo il corso del fiume Prater. Prima di arrivare alla famosa piazza Marienplatz, mi fermo in Odeonsplatz su cui si affacciano numerosi palazzi, tra cui i più famosi la Theatinerkirche e la porta monumentale Hofgartentor, ingresso all’Hofgarten. Questi giardini sono stati realizzati secondo lo stile rinascimentale all’italiana e costituiscono un prolungamento dell’altrettanto famoso Englischer Garten
 
weekend baviera
Glockenspiel e le sue statue che due volte al giorno
si muovono a ritmo di musica
Smette definitivamente di piovere ed eccomi catapultata in mezzo a orde di turisti: sono a Marienplatz. Alzando la testa mi colpisce subito il grazioso Glockenspiel (carillon) con le sue statuette che si muovono a tempo di musica alle 11 e alle 12 (anche alle 17 in estate).
weekend baviera
Neues Rathaus di notte
Quest’ orologio è una delle principali attrazioni della piazza, oltre al neogotico Neues Rathaus (Municipio Nuovo), il complesso architettonico di cui fa parte. Poco lontano si trova l’Altes Rathaus (Municipio vecchio), che è stato poi sostituito a fine ‘400 dal Neues. Gli altri due elementi decorativi della piazza sono la Mariensäule (Colonna della Vergine) eretta per chiedere protezione da un’epidemia di colera e la  Fischbrunnen (Fontana del pesce). A pochi minuti dalla piazza si trova il Viktualienmarkt, il più famoso mercato alimentare permanente di Monaco aperto nel 1800. Non è un comune mercato rionale ma una sorta di grande negozio all'aperto che si estende su un’area di 22.000 m²,con banchi ordinati di colore verde scuro.

weekend baviera
Viktualienmarkt, il più famoso mercato alimentare permanente di Monaco
Prima di rientrare in hotel e pregustarmi la classica cena bavarese, faccio due passi per la via dello shopping, Maxburgstrasse, che porta a Karlsplatz, la grande piazza circondata da palazzi neobarocchi e antistante la stazione ferroviaria.
A differenza del precedente viaggio in cui ho cenato alla famosa e affollatissima Hofbrauhaus, scelgo la birreria Augustiner lungo la Maxburgstrasse. La cucina è ovviamente ottima, servono i classici boccali di birra da un litro, ma a differenza dell’altra birreria, l’atmosfera è molto più sobria ed elegante.

weekend baviera
Cena tipica bavarese all’Augustiner Restaurant
E’ arrivato l’ultimo giorno di questo primo week end autunnale e la destinazione del giorno è il castello di Neuschweinstein, nella Baviera meridionale, a pochi km dal confine austriaco e svizzero. Circa 2 ore di auto separano la cittadina di Füssen da Monaco. Da lì in pochi minuti si raggiungono i numerosi parcheggi a pagamento (tariffa giornaliera 5 euro) in cui si è costretti a lasciare la propria vettura. Ci sono varie possibilità per salire al castello: una passeggiata di una ventina di minuti, il bus (2,60€ a/r)che lascia i visitatori al Marienbrücke, in carrozza al costo di 6€ per la salita e 3€ per la discesa. Se volete visitare le stanze interne ricordatevi di acquistare il biglietto presso il Ticketcenter prima di iniziare la salita. Il costo del biglietto è di 12€ per una visita guidata di 50 minuti. Sicuramente gli interni sono molto graziosi ma diciamo che potrebbero essere anche tralasciati. Io sono stata fortunata perché non c’era coda e la prenotazione è stata rapida, ma nei periodi clou dell’anno c’è un eccessivo affollamento. Il panorama è sicuramente il fiore all’occhiello di questa giornata.

weekend baviera
Il castello di Neuschweinstein che ha ispirato i più famosi
cartoni della Walt Disney. 
Il castello di Neuschweinstein che ha ispirato i più famosi cartoni della Walt Disney.
Ancora più mozzafiato è il percorso che porta al Marienbrücke raggiungibile in una decina di minuti di passeggiata nel bosco partendo dall’ingresso del castello. Ad un certo punto del sentiero la vista si apre sull’altro castello vicino, Hohenschwangau, e il lago adiacente, l’Alpensee, circondati dalle alpi spruzzate di neve.

weekend baviera
Il castello Hohenschwangau e il lago Alpensee
In pochi passi si raggiunge il ponticello sospeso e da qui finalmente si può godere del famoso scorcio del “castello delle fiabe” immerso in un’atmosfera così magica. Il Marienbrücke sormonta una gola, Pöllath, da cui si può ammirare la sua imponente cascata alta circa 50 metri.

La Baviera si riconferma uno dei miei luoghi preferiti, tra quelli a poche ore di auto da casa. Il giusto mix tra panorami suggestivi, castelli che ti riportano indietro nel tempo e l’ottima cucina. Per ammirare al meglio questa zona ricca di cultura e bellezze naturali ci sono delle vere e proprie strade panoramiche che si snodano tra laghi e foreste, come la Romantische Straße da Füssen a Würzburg (366 km) o la Alpen Straße da Berchtesgaden a Lindau (450 km). 
 
Testo e foto di Debora Dosi.

(Foto in alto: Vista del castello di Neuschweinstein dal Marienbrücke)

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento