lunedì 10 febbraio 2014

I bozzetti dei carri e le novità del Carnevale di Viareggio 2014

bozzetti carnevale viareggio 2014
-6. Mancano solo sei giorni all'inizio della 141^ edizione del Carnevale di Viareggio! La prima delle 5 sfilate si svolgerà domenica 16 febbraio ma la cerimonia d'apertura è fissata per il giorno prima, sabato 15, quando verranno presentati il programma e le novità di quest'anno.
Prima di tutto il gran ritorno della festa in Darsena! Una tradizione che ebbe inizio nel 1971 e che si interruppe bruscamente l'anno scorso, non senza polemiche e dispiaceri. Il rione però non si è dato per vinto e il Carnevaldarsena si ripresenta con la novità della cena delle mascherate il 28 febbraio e il 3° trofeo "Beppe Bugia" che andrà a premiare le maschere più irriverenti e originali che sfileranno nelle prime tre serate del carnevale rionale, amatissimo dai viareggini: le sere del 28 febbraio, 1 e 2 marzo. Veglioni e feste in maschera animeranno anche le notti del 3 e 4 marzo, il giorno del Martedi Grasso, quando sul percorso ad anello di tre chilometri che costeggia la passeggiata sfilerà anche il corso mascherato.

E poi... ci saranno i grandi carri allegorici! Il 2013 a vincere la competizione tra i giganti di cartapesta di 1^ categoria (i più grossi) fu la creazione di Alessandro Avanzini con l'imponente Minotauro (qui potete vedere le foto di tutti i carri). Chi la spunterà in questa edizione?
Ancora non è possibile sbirciare le opere dei mastri viareggini, celate dietro i portoni degli hangar della Cittadella del Carnevale (link) ma come ogni anno Viareggino.it ci ha concesso di pubblicare le immagini dei bozzetti!
Alcune potete vederle nel collage in alto e nell'anteprima qui sotto.

bozzetti carnevale viareggio 2014

Subito all'occhio balza l'altra grande novità del 2014. A farla da padrone non è la satira politica - tema quasi istituzionale del Carnevale di Viareggio - ma la pace, la crisi e la speranza di un mondo migliore. Anche se le ombre che si addensano sul futuro non lasciano dormire sogni tranquilli.
Sul carro dei fratelli Cinquini troneggia la faccia di John Lennon che canta la canzone dei Beatles “Revolution”. Una love revolution tra cuori e fiori, per un balzo indietro agli anni '60 e ai tempi delle discese in piazza contro la guerra in Vietnam.

"Somebody to love" è invece il titolo del carro di Roberto Vannucci con evidente riferimento a Freddie Mercury nei panni di un angelo che osserva il nostro mondo corrotto da odio e razzismo.
Dopo i carri armati che sparavano fiori del 2013 torna "un carro..armato di allegria", l'opera di Breschi dedicata al duo Baroni-Galli

Poi c'è il vecchio stregone indiano del bozzetto di Malfatti raffigurato qui sopra, “L’acchiappasogni”, il carro di Politi/Borri "Il ladro di sogni" e e il “Voodoo” di Lombardi, tutti in bilico tra utopia, sogno e realtà.
Si parla di Atlantide e dell'Italia che cala a picco ne "La penisola sommersa" dei fratelli Bonetti, e del paziente Italia in “Hysteria”, il carro di Lebigre/Roger.

Infine due carri che affrontano l'argomento società&internet: nella “La Rete” di Avanzini un grosso ragno di metallo impersonerà il rischio di un mondo infestato e manipolato dal web, mentre in “Non entrare in quel Portale” Galli affronta il problema della dipendenza da internet.

Tutte le immagini dei bozzetti potete vederle qui.

I corsi mascherati si svolgeranno le domeniche 16 e 23 febbraio, il 2 e 9 marzo e il Martedi Grasso 4 marzo.

Ti potrebbero anche interessare:
Ti piace il blog? Seguilo su Facebook via Feed e su Twitter!

Posta un commento